testata perbenista
  • FEDRIGA DARA' ALLA GIBELLI 8MILA EURO AL MESE, SENZA OBBLIGO DI PRESENZA, PUR DI LASCIAR FUORI FDI

    Da più di un anno il Covid ha ridotto le partite iva alla canna del gas, eppure l'esecutivo regionale pare proprio non farci caso. Un atto politico, più di tutti, descrive l'insensibilità di questa giunta. L'assessore regionale Tiziana Gibelli (vedi foto), come annunciato da tempo, non ha più intenzione di continuare la sua avventura triestina ma, per il governatore Fedriga e la coordinatrice regionale di Forza Italia Sandra Savino, le sue dimissioni aprirebbero una vera crisi di maggioranza. Qualora la Gibelli (Forza Italia) tornasse nella sua Milano, a rivendicare legittimamente  il posto libero in esecutivo sarebbe Fratelli di Italia, forte, ormai, di molti più consensi dei cugini azzurri, oltre che con lo stesso numero di consiglieri regionali a Palazzo Oberdan. Così Fedriga e Savino, pur di mantenere il quadro fermo, avrebbero proposto alla stanca Gibelli, di restare tranquillamente a Milano e di venire in Friuli Venezia Giulia, al massimo un paio di giorni a settimana, mantenendo tutti i privilegi oltre agli 8mila euro mensili di busta paga. La notizia trova conferma dal fatto che la Gibelli, a Trieste, avrebbe lasciato il Residence in cui ha abitato in questi anni. Intanto imprenditori e partite iva sono in attesa da anni di ristori da mille euro.

realizzazione sito internet ivision web & software