testata perbenista
  • ARREDO URBANO CON PROFUGHI: INVASA VIA AQUILEIA

    La fotografia che vedete è stata scattata questa mattina alle ore 12.30 fuori dal Caffè Friuli di via Aquileia. Si tratta delle famose panchine di piazzetta Del Pozzo che erano state rimosse per evitare l'eccessivo ritrovo di profughi e clandestini. Dopo la sfuriata del Pd e dei centri sociali e dopo l'omelia di Don Brianti l'amministrazione comunale ha riposizionato le panchine. Nel frattempo i contestatori imbrattarono il Presepe della via. Oggi è peggio di prima. Almeno venti profughi si sono ritrovati con borsoni, bottiglie e telefonini occupando l'intera isola pedonale antistante Torre Aquileia. Siamo rimasti fermi ad osservarli, indisturbati, per oltre un'ora: neppure un controllo della Polizia Locale. Difficile sentirsi sicuri per un anziano a passare in mezzo a quella comitiva di profughi, difficile parlare di attenzione al centro storico. Forse, per il consigliere comunale Antonio Falcone (Progetto Fvg), questi signori fanno parte dell'arredo urbano, per noi restano un problema da risolvere.

realizzazione sito internet ivision web & software