testata perbenista
  • IL PATTO DELLA PORCHETTA PER OSCURARE FEDRIGA

    Da ieri è noto nell'ambiente forzista come il Patto della Porchetta, ma anche vari alleati degli azzurri ne sarebbero già a conoscenza. Venerdì sera, durante la festa di ringraziamento del capogruppo in consiglio regionale di Forza Italia, Pier Mauro Zanin (vedi foto), sarebbe stato stretto un accordo fra i vertici del partito per portare alla presidenza del consiglio regionale Zanin. In questo modo un asse fra il vice governatore Riccardo Riccardi e il futuro presidente dell'assemblea, permetterebbe, mediaticamente, di oscurare la iper visibilità leghista di Massimiliano Fedriga. A spingere verso questa direzione anche le numerose nomine che spetteranno al prossimo presidente del consiglio regionale, fra cui quella del successore di Sandro Bourlot, direttore di Acon (agenzia consiglio notizie). A dare man forte ai due forzisti ci sarebbero alcuni esponenti del Pd regionale che godono della presenza della giornalista Federica Savi, capogruppo del Pd a Palmanova, nell'Arc (agenzia regione cronache). Ma come può essere che a seguire le iniziative della giunta regionale venga regolarmente mandata una giornalista capogruppo del Pd a Palmanova, e in ottimi rapporti con l'ex assessore regionale Maria Grazia Santoro (Pd)? Intanto, ieri durante le nozze di Fabrizio Anzolini, si sarebbero dati appuntamento alcuni dei volti più simpatici della politica regionale, fra cui Riccardo Riccardi, Massimo Blasoni, Tommaso Cerno e Renato Carlantoni. Proprio in questa sede sarebbe stato rafforzato il Patto della Porchetta con Riccardi e Cerno, fra un fetta di torta e l'altra, alla presenza del senatore Pd Pierferdy Casini.

realizzazione sito internet ivision web & software