testata perbenista
  • CERNO (PD) SI AFFIDA AI VITALIZIATI BERLUSCONIANI

    Dire che la campagna elettorale di Tommaso Cerno sia più nelle fila di Forza Italia che in quelle del Pd non è cosa esagerata. Nei giorni in cui Cerno è in Friuli Venezia Giulia è stato spesso visto uscire dall'Albergo "Locanda Al Castello" di Cividale, di proprietà del suo amico Stefano Balloch, sindaco berlusconiano di Cividale. Già, lo stesso Stefano Balloch che in piena campagna elettorale, recentemente, lo ha fatto parlare, alla faccia della par condicio, durante la manifestazione LexFest assieme a Enrico Mentana. Alcuni giorni fa, l'ex senatore di Forza Italia, Ferruccio Saro, lo invitò a parlare assieme a Massimiliano Fedriga, ad un dibattito organizzato e moderato interamente dallo stesso Saro. Domani sera, l'ex tre volte deputato azzurro Manlio Collavini (vedi foto) ospiterà Tommaso Cerno nella sua prestigiosa Osteria a Corno di Rosazzo dove saranno presenti numerosi vignaioli del Collio. L'invito è girato tramite passaparola fra gli azzurri delusi per l'individuazione dei candidati scelti per la Camera e per il Senato e tramite sms inviato dall'ex presidente regionale delle Acli, Alessandro Tesini (vedi foto). Questo il testo: "Ricevo da Tesini e subito estendo: Confermo incontro su invito di martedì 20 febbraio ore 18 alla Enoteca Osteria Ribolla a Corno di Rosazzo per offrire a Tommaso Cerno spunti programmatici di valorizzazione delle peculiarità del territorio. All'incontro introdotto da Alessandro Tesini e coordinato da Giulio Colomba interverrà naturalmente e sarà presente per tutta la serata Tommaso Cerno per recepire e rispondere ai suggerimenti e agli stimoli offerti".

realizzazione sito internet ivision web & software