testata perbenista
  • AUTONOMIA RESPONSABILE NON E' PIU' LA CIVICA DELLA COALIZIONE

    Colpo di scena nel centrodestra regionale in Friuli Venezia Giulia. Da domenica scorsa con l'ingresso negli organii ufficiali nazionali di Direzione Italia di Renzo Tondo e Giulia Manzan, la Lista Autonomia Responsabile non è più da considerarsi una lista civica ma un partito poitico a tutti gli effetti. Non solo; la linea di Fitto e Capezzone risulta molto critica verso Sivio Berlusconi e le sue televisioni. Ciò detto bisognerà capire se alle prossime regionali nel 2018 ci sarà nella coalizione di centrodestra una lista civica o una "lista del Presidente" e da chi sarà rappresentata. Molto dipenderà dal cadidato presidente. Nel caso fosse il leghista Massimiliano Fedriga si ipotizza possa essere la neo associazione di Ferruccio Saro "Una Regione Speciale", nel caso dovesse essere il capogruppo di Forza Italia Riccardo Riccardi lo scenario è ancora da ipotizzare. Una cosa è certa: contrariamente a quanto asserito recentemente dal consigliere regionale Valter Santarossa, Autonomia Responsabile, non sarà la civica di centrodestra della prossime elezioni regionali in Friuli Venezia Giulia. Il 19 giugno il deputato Daniele Capezzone, braccio destro di Raffaele Fitto, scrive sul suo blog: Raffaele Fitto e tutti noi possiamo archiviare con una punta di soddisfazione il periodo politico che si va chiudendo. E due giorni fa, sabato, si è tenuto un primo congresso del nostro Movimento, dal taglio volutamente organizzativo, che ha perfezionato l’adesione di forze territoriali robuste: da Roberto Rosso in Piemonte (7% alle Comunali di Torino un anno fa) a Renzo Tondo (vedi foto) e ai suoi amici in Friuli-Venezia Giulia, dagli amici Riformatori Sardi di Fantola, Fois e Vargiu (tutte forze da doppia cifra nella loro regione) al Molise di Luigi Iorio (egemone sul suo territorio), passando per consistenti forze in Calabria, Abruzzo, Campania, Trentino, Emilia-Romagna, Liguria, che si uniscono ai nuclei già forti che dall’inizio hanno creduto in questo progetto in tutte le altre regioni, nessuna esclusa (due per tutti, Luciano Ciocchetti e i suoi nel Lazio, Leo Padrin e Remo Sernagiotto e una forte squadra in Veneto). Ed è proprio da Direzione Italia che ci comunicano dal congresso tenutosi in questi giorni che il consigliere regionale Renzo Tondo fa parte della direzione nazionale, mentre la coordinatrice regionale del Friuli Venezia Giulia Giulia Manzan è membro della segreteria nazionale.

realizzazione sito internet ivision web & software