testata perbenista
  • SERGIO BINI:UNA VETTURA PARI ALLO STIPENDIO DI 100 SOCI

    Il 22 maggio avevamo posto sei quesiti al Presidente della Euro & Promos, Sergio Bini, recentemente trasformatasi da Coop a Spa. Fino ad oggi non abbiamo ricevuto alcuna risposta, cosa che ci saremmo attesi da lui non in quanto imprenditore di successo ma in quanto personaggio pubblico a capo di un movimento per la guida della Regione Fvg. Nessuna risposta. Nel frattempo alcuni ex soci della cooperativa ci hanno inviato una visura del Pra (vedi foto e clicca sopra per ingrandire) della elegante automobile utilizzata a tempo pieno da Sergio Emidio Bini. Si tratta di una Jaguar Land Rover Limited dal valore commerciale di 89.216,50 euro. La vettura risulta intestata alla Credemleasing di Reggio Emilia e concessa in locazione alla Euro & Promos Coop di Udine. Oggi l'ammiraglia sarà in locazione della nuova Spa di Sergio Bini e quindi ancora più sua. Ma i tanti soci della ex cooperativa hanno avuto in dono dopo la liquidazione almeno una bicicletta? Riportiamo qui di seguito le domande poste in passato:

    1) La trasformazione di una Cooperativa a mutualità prevalente a Societa per Azione è un argomento molto particolare con aspetti giuridici importanti; i circa 700 soci erano tutti pienamente a conoscenza di quanto deliberato?  

    2) I soci nelle coop esercitano un voto a testa qualunque sia il capitale sottoscritto e versato dagli stessi; un socio con 25,00 € di capitale conta in assemblea come un socio che ha versato 100.000 €. I 700 soci sono a conoscenza che nelle SpA, invece, i voti sono proporzionali al capitale versato?

    3) Sergio Bini afferma che le coop non sono adatte per intercettare particolari capitali di rischio; a parte la non condivisione da parte di molti di tale affermazione, ciò sta a significare che è intenzione di Bini di procedere nel breve tempo ad aumentare il capitale facendo sottoscrivere lo stesso a "particolari soci" disponibili a rischiare. I soci sono a conoscenza che in fase di aumento di capitale il loro peso (importanza) sarà pari a zero? 
    4) Euro&Promos era una coop a mutualità prevalente e quindi nel corso degli anni ha usufruito di agevolazioni fiscali che le hanno permesso di accantonare ingenti riserve; i soci sono a conoscenza che tali riserve andranno versate ai fondi mutualistici della cooperazione?
    5) Se il motivo per cui Sergio Bini ha voluto cambiare forma giuridica è il reperimento di nuovo capitale di rischio e la trasformazione comporta il versamento delle riserve ai fondi mutualistici, quanto costa finanziariamente il nuovo capitale di rischio? L'Euro&Promos al 31.12.2015 possedeva circa 14 milioni di euro tra riserve e utili.
    6) Le cooperative come Euro&Promos sono revisionate dalle associazione di cooperative stesse ogni anno; visto che da sabato scorso Euro&Promos non è più una coop, chi vigilera sull'ultima delibera presa dall'assemblea, ancora la Lega delle Coop ovvero Confcooperative oppure dovrà essere l'Assessore regionale Sergio Bolzonello attraverso il servizio della cooperazione regionale?
realizzazione sito internet ivision web & software