testata perbenista
  • I POTERI PARALLELI DI PIETRO DEL FABBRO E CASTAGNA

    Non ci vuole uno statista e neppure un investigatore per fare due riflessioni elementari sulla nomina "azzardata" di Maurizio Castagna (vedi foto) ai vertici di Autovie Venete nonostante l'esplicito divieto previsto aella Legge Madia ai pensionati di ricoprire incarichi dirigenziali. Il presidente di Friulia, Pietro Del Fabbro, prima di nominare Castagna, evidentemente non sentendosi sufficiente sicuro, ha chiesto un parere pro veritate al professor Clarizia. Parere, ovviamente, pagato secondo le giuste tariffe di un bravo professionista. Abbiamo già chiesto a tal proposito, senza ricevere risposta alcuna da Pietro Del Fabbro, il contenuto di tale parere pro veritate che potrebbe risultare utile alla cultura comune degli amanti della giurisprudenza e, allo stesso modo, gli abbiamo chiesto il costo che Friulia ha dovuto affrontare per pagare il professor Clarizia. Attualmente copia del parere, nonostante la tanto sbandierata richiesta di trasparenza in Italia, non è stata inserita nel sito della Regione Fvg e ancor meno in quello di Friulia Spa o di Autovie Venete. Ma, la cosa più imbarazzante, per un cittadino che ancora vuole credere nelle istituzioni è che gli uffici regionali ci hanno confermato l'esistenza di questo parere pro veritate e ci hanno detto che, trattandosi di un documento di Friulia, l'accesso agli atti non può venire fatto da qualunque cittadino ma deve essere richiesto da un consigliere regionale. Capiamo che nessun consigliere Pd possa mettere in imbarazzo la stessa maggioranza, ma non capiamo la ragione del rifiuto da parte dell'opposizione (centrodestra e M5S) di richiedere tali informazioni. Perchè Friulia non ha chiesto un parere gratuito agli organi istituzionali preposti? Quanto è costato ai soci di Friulia Spa, fra cui la Regione Fvg, tale parere? Perchè il presidente Pietro Del Fabbro risulta essere irreperibile o non disponibile ai nostri microfoni dal giorno della nomina di Castagna? Quali poteri forti paralleli vogliono oscurare il diritto di informazione? Non ritiene, il Presidente Pietro Del Fabbro, di ricoprire in ruolo che gli impone trasparenza con cittadini e stampa di vario genere? Cosa ne pensa a proposito il neo consigliere di amministrazione di Autovie Venete, Amedeo De Toma, esperto in diritto del lavoro?

realizzazione sito internet ivision web & software