testata perbenista
  • L'INSAZIABILE CASTA DEGLI EX CONSIGLIERI REGIONALI

    Avviso ai lettori: questo post, complice il caldo afoso, potrebbe farvi seriamente uscire fuori di testa. Si raccomanda la lettura al fresco e con una buona dose di birra.

    Ogni mese la Regione Fvg versa a spese della collettività un vitalizio a 253 ex consiglieri regionali o rispettive vedove. L'elenco che potete aprire e consultare visionando l'allegato in Pdf riporta tutti i nomi e i relativi vitalizi. Fra i vitaliziati, vi sono alcuni ex consiglieri regionali che continuano a percepire direttamente o indirettamente dalla stessa mamma Regione un'altra fonte di reddito per il rapporto lavorativo in corso che li lega ad essa. Franco Brussa che percepisce un vitalizio di 5.821 euro mensili attualmente è dipendente regionale e si appresta ad andare in pensione. Lo stesso vale per Daniele Galasso che percepisce un vitalizio di 3554 euro e Giorgio Mattassi con un vitalizio di 3949 euro mensili. Piero Colussi percepisce un vitalizio di 3.949 euro mensili oltre all'indennità di Soprintendente di Villa Manin; Sergio Dressi ha un vitalizio record di 5851 euro mensili e da anni è presidente dell'Aereoporto Fvg. Non bisogna poi dimenticarsi di Ivano Strizzolo che percepisce oltre al vitalizio di ex consigliere regionale di 2428 euro, anche quello di ex deputato pari circa ad altri 4725 euro ed infine l'indennità di presidente della Paritetica; anche Daniele Galasso a onor del vero percepisce l'indennità aggiuntiva di componente della paritetica. Ci sono poi due ex socialisti di lusso come Aldo Gabriele Renzulli che percepisce un vitalizio dalla Regione di 3034 euro mensili oltre ad altri 4725 euro mensili dalla Camera dei Deputati. Altro big è Ferruccio Saro: ben 6202 euro mensili di vitalizio come ex consigliere regionale che si vanno a sommare a 6630 euro mensili provenienti da Camera e Senato. Di fronte alla proposta di un leggerissimo calo dei vitalizi, 52 ex consiglieri regionali, comprese diverse vedove a difesa dei "vitalizi di reversibilità", si sono affidati all'avvocato Maurizio paniz per fare ricorso al Tar. Fra i più agguerriti a difendere i loro vitalizi da super casta appaiono in prima linea: Piero Arduni, Ferruccio Saro, Aldo Gabriele Renzulli, Roberto Dominici, Giancarlo Casula, Giorgio Cavallo, Lodovico Sonego (attualmente senatore in carica del Pd), Bruno Longo e Dario Barnaba. Tutti ultra settanteni.

realizzazione sito internet ivision web & software