testata perbenista
  • L'INDISCUSSA MORALITA' DI MARIO VALDUCCI

    Visitando il sito istituzionale dell'Autorità di Regolazione dei Trasporti leggiamo che "il consiglio è composto dal presidente Andrea Camanzi e da due componenti scelti nel rispetto dell'equilibrio di genere, tra persone di indiscussa moralità e indipendenza oltre che di comprovata professionalità". Oltre a Camanzi, siedono in consiglio Barbara Marinali e Mario Valducci (vedi foto con signora). La nomina di Valducci, il 31 luglio 2013, creò perplessità all'interno della Commissione Trasporti della Camera, poichè, dal 18 aprile 2013, lo stesso risultava consigliere delegato di Onda Mobile Communication Spa, una società, molto nota negli ambienti imprenditoriali del Friuli Venezia Giulia, che produce chiavette Usb, telefonini e tablet: incarico decisamente incompatibile con il ruolo di un'Autorità indipendente. Fu uno dei fondatori di Forza Italia, assieme a Silvio Berlusconi, Marcello Dell'Utri, Cesare Previti, Antonio Tajani e Giuliano Urbani. Da potente presidente della Commissione Trasporti Poste e Telecomunicazioni della Camera, l'on. Mario Valducci criticò aspramente l'ospitata della escort Patrizia D'Addario al programma Annozero di Michele Santoro. "Vorrei capire - chiese l'autorevole Valducci - se patrizia D'Addario venga pagata per intervenire ad Annozero. Se così fosse sarebbe gravissimo, trattandosi di soldi pubblici. Porremo in essere gli strumenti di sindacato di cui la Camera dispone per effettuare questa verifica. La presenza della D'Addario ad Annozero denota la libertà di cui gode l'informazione italiana, per questo motivo la manifestazione del 3 ottobre 2009 risulta grottesca e ridicola". Attualmente come componente dell'Autorità l'on. Mario Valducci percepisce un compenso di carica pari a 240mila euro, importo soggetto all'applicazione del limite massimo retributivo previsto dall'art.23 ter del D.L. 201/2011.

realizzazione sito internet ivision web & software