testata perbenista
  • CIVIDALE: IL VELO OSCURO CHE COPRE LA CITTA' DUCALE

    Cinque anni fa, Codroipo sembrava essere destinata a rimanere un feudo inespugnabile del centrosinistra ma, contro ogni previsione, vinse il candidato del centrodestra. Gli elettori scelsero il cambiamento convinti che solo l'alternanza potesse mandare a casa sistemi di potere consolidati ed acquisiti. Oggi, a rischiare, potrebbe essere il sindaco uscente di Cividale Stefano Balloch (in foto con Sandra Savino), dopo tanti anni di gestione berlusconiana. Prima Attilio Vuga, poi Stefano Balloch in una città da sempre considerata centro del potere economico con la potente Banca di Cividale. Quante cose la politica ha gestito nelle segrete stanze dei bottoni senza delle pubbliche riflessioni. Chi è stato Attilio Vuga per Cividale? Chi è stato Stefano Balloch e che rapporti lo uniscono a Ferruccio Saro ? Perchè il golden boy di Marcello Dell'Utri non ha più ottenuto la vice segreteria regionale di Forza Italia? Quanti e quali progetti sono stati finanziati con fondi regionali e a vantaggio di chi? Perchè si parlò di Cividale come polo universitario ma poi fu tutto messo a tacere? Perchè tante tensioni hanno accompagnato la costruzione del nuovo palazzetto della città ducale? Quali sono i rapporti di fra Stefano Balloch e Maurizio Ionico che recentemente ha confidato di tifare per una riconferma del sindaco uscente? Quali sono le forze economiche che hanno avuto ragione fino ad oggi di sostenere la Fuc e con quali maggioranze politiche? Cosa ha portato Graziano Tilatti alla presidenza della banca di Cividale e quali sono i filoni giudiziari che hanno visto coinvolto l'istituto bancario? E' vero che Cividale è da sempre in mano a potenti lobby massoniche? Iniziamo a cercare delle risposte.

realizzazione sito internet ivision web & software