testata perbenista
  • IL DELFINO SAVINO NUOTA CON RENZINO

    Dopo essere caduto, ieri sera su La7, vittima della "gabbia" di Paragone (vedi post precedente), Massimo Blasoni vieni schernito in tempo reale dagli sms e dai blog dei suoi stessi alleati (Gianfranco Leonarduzzi, Alberto Marendi). L'eccessiva voglia di apparire e i consigli frettolosi di un guru insanziabile, hanno finito per ridimensionare il noto imprenditore delle case di riposo, che domani sera organizzerà una conferenza con due sconosciuti referenti regionali dell'Esercito di Silvio e l'on. Sandra Savino. Blasoni tempo fa giustificò la sua alleanza con la coordinatrice regionale di Forza Italia, spiegando che il suo astio per il trattamento ricevuto alle scorse politiche non era nei confronti della Savino, bensì di Isidoro Gottardo e Renzo Tondo. Sarà per questo, forse, che la delfina di Camber, si è guardata bene dal far sapere al suo vice che da qualche giorno a questa parte i suoi rapporti con Tondo sono tornati affettuosi come un tempo. Sarà per questo, che Tondo e Savino, nel giro di una settimana si sono visti già due volte e sentiti almeno quattro. Sarà per questo che Tondo ha partecipato all'incontro di Buja con la Gelmini e sarà per questo che il quinto nome del coordinamento regionale, se dovesse esserci, potrebbe essere suggerito da Verzegnis. E' per questo che il delfino Savino e tutto l'acquario di Trieste, hanno ipotizzato una candidatura di Renzo Tondo per le imminenti elezioni europee. Gli spazi per tentare l'avventura a Bruxelles con il Ncd non ci sono,  con la ricandidatura ufficializzata dell'uscente Antonio Cancian e con l'accordo sempre più vicino con le forze centriste cattoliche. Al contrario, Tondo avrebbe confidato all'attuale coordinatrice regionale che dentro Forza Italia continua a sentirsi in casa sua. Ma se qualcuno degli azzurri locali, parla come di un'ottima scelta per il Friuli Venezia Giulia quella della candidatura di Tondo, qualcun altro, più cinico la vede come un primo passo per riguadagnarsi il consenso e la visibilità per ritornare alla guida della Regione contro "quel che resterà" di Sergio Bolzonello.

realizzazione sito internet ivision web & software