il Perbenista
si è rifatto
il look
Notizie flash
ANCHE IN FVG SONO MOLTI I FURBETTI CHE SALTANO LA CODA PER IL VACCINO

L'IMMUNITA' CHE INTERESSA AI POLITICI E' QUELLA GIUDIZIALE

Sono due le linee difensive, nel disastro Covid, adottate dai poteri forti che sostengono la classe politica nazionale e regionale: 1) quando sono stati commessi degli errori fatali ancora non si avevano le attuali conoscenze; 2) sono talmente tanti i morti per Covid in tutta Italia e tutto il mondo che chi muore non merita alcuna attenzione da parte degli organi inquirenti nel caso di sospetti avanzati da parenti o testimoni. Ecco, allora, che si capisce come mai molte morti, in questa terribile Pandemia, risultano non solo assurde ma anche potenzialmente evitabili. I medici di base puntano il dito sul sistema sanitario pubblico ma i mega direttori generali non ci stanno a farsi incastrare e dichiarano che, nonostante la Bassanini, non seguire le indicazioni politiche è impossibile. In un momento in cui la Regione Fvg è decisamente indietro nella corsa ai vaccini, è stato normale privilegiare gli operai delle grandi imprese di costruzione (es. De Eccher) o delle cooperative di sfalcio d'erba (es. Monte San Pantaleone)? Sebbene queste società lavorino in prossimità di personale sanitario, lavorano pur sempre in spazi aperti, protetti e distanti dalle persone potenzialmente a rischio contagio. Vaccinare i volontari della protezione civile può essere certamente un gesto populista ma lo è meno quando ad essere vaccinati sono migliaia di giovani trentenni in piena salute che non partecipano ad alcuna operazione fuori sede. Perchè se il virus del Covid può sopravvivere in un cadavere fino a dieci giorni, le strutture ospedaliere e le case di riposo non procedono quasi mai ad autopsie e consegnano il feretro ai parenti moltissimi giorni dopo e già cremato? Cosa si vuole nascondere? Quanti sono stati ad oggi i casi di interventi intempestivi e di ritardi nei soccorsi o nella diagnosi? I medici di famiglia, passando il testimone alle usca, hanno informato sulle patologie più gravi dei singoli pazienti? Corrisponde al vero che il protocollo utilizzato a lungo circa la vigile attesa e l'utilizzo di paracetamolo (farmaco da banco) evitava ai medici di base di dover compilare ricette mediche per la prescrizione di antibiotici, cortisone o eparina, sollevandoli dall'obbligo della visita medica e da responsabilità personali?