il Perbenista
si è rifatto
il look
Notizie flash
RICCARDI CHIUDE LE PORTE DELLA RIANIMAZIONE AGLI OTTANTENNI

COVID-FVG: MUOIONO I SETTANTENNI MENTRE I MEDICI MALATI NON POSSONO RIPOSARE

Altri 10 decessi per Covid in Friuli Venezia Giulia, ma questa volta non si tratta di centenari ma di settantenni: una donna di 96 anni di Tarcento morta in una residenza per anziani; un uomo di 94 anni di Trieste morto in una residenza per anziani; una donna di 90 anni di Pordenone morta in ospedale; un uomo di 89 anni di Forni di Sotto morto in ospedale; un uomo di 77 anni di Milano morto in ospedale a Udine; un uomo di 74 anni di Talmassons morto in ospedale; un uomo di 74 anni di Marano Lagunare morto in ospedale; un uomo di 72 anni di Porpetto morto in ospedale; una donna di 70 anni di Tarcento morta in una residenza per anziani e una donna di 66 anni di San Giorgio della Richinvelda morta in ospedale. Per quel che riguarda le nuove positività al virus, nel settore delle residenze per anziani sono stati rilevati 135 casi di persone ospitate nelle strutture regionali, mentre gli operatori sanitari che sono risultati contagiati all'interno delle stesse strutture sono in totale 9. Sul fronte del Sistema sanitario regionale (Ssr) da registrare nell'Azienda sanitaria universitaria Friuli Centrale le positività al Covid di un medico, 9 infermieri, 2 operatori socio sanitari, un dietista, 4 amministrativi e un autista d'ambulanza; nell'Azienda sanitaria Friuli Occidentale di 7 infermieri, 5 Oss e un fisioterapista; nell'Azienda sanitaria universitaria Giuliano Isontina di 3 medici, 6 infermieri, un Oss e un ausiliario. Da rilevare anche il caso di un infermiere del Cro di Aviano. Intanto in una casa di riposo nella di zona cividale gli operatori in attesa di tampone sono costretti ad andare a lavorare mentre a casa devono stare in isolamento, ove possibile, dal resto della famiglia. All'Ospedale di Udine, medici e operatori asintomatici positivi, vengono costretti a continuare a restare in servizio.