il Perbenista
si è rifatto
il look
Notizie flash
REPORT SUL CASO MASCHERINE FARLOCCHE FVG

LA NAVE NON ARRIVERA' E RICCARDI SCARICA SU FEDRIGA, POGGIANA E ARISTEI

Il governatore Fedriga questo pomeriggio ha smesso di reggere la tensione provocata dal suo vice Riccardo Riccardi (vedi foto) e dalla direttrice centrale Gianna Zamaro è a preferito alzare il telefono e confessare tutta la verità al giornalista Diego D'Amelio. Da ieri è stata cancellata definitivamente da Regione Fvg e Asugi l’ipotesi che per settimane ha tenuto banco a Trieste, con la possibilità di veder attraccare il traghetto Gnv Allegra per accogliere i 166 ospiti delle case di riposo positivi al coronavirus. Fedriga si nasconde dietro una la diminuzione del numero di contagi a Trieste ma la scusa è piuttosto banale visto che ha lasciato passare oltre un mese  e nel frattempo se molti sono guariti molti sono ancora deceduti. Da giorni Poggiana conduce una trattativa con due residenze private, fra cui quelle di Berlingerio, pronte ad accogliere persone positive e in via di guarigione, ma su questo Fedriga non si sbilancia: «Alternative alla nave? Aspetto di leggere la relazione dell’Azienda sanitaria, che riceverò domani. A quel punto manderò una nuova comunicazione alla Protezione civile in quanto soggetto attuatore per ottenere la copertura dei costi, come abbiamo fatto in precedenza per il traghetto. Ovviamente l’impegno di spesa sarà minore, perché minori sono le necessità di assistenza». Intanto la cooperativa Arkesis preferisce non rilasciare dichiarazioni nel merito ma si dice estremamente tesa dopo le spese che ha dovuto anticipare e la forza lavoro reclutata da tutta Italia. Riccardi scarica ogni responsabilità sui tecnici e sul comitato scientifico ma ben sappiamo che Poggiana è laureato in economia e commercio e non certo in immunologia o epidemiologia. Quanto al prof. Barbone i colleghi medici dell'ospedale li riconoscono grande serietà ma certamente non la competenza pet dirigere un comitato in grado di monitorare una pandemia nuova e pericoloso come quella del Covid. Le spese in parte saranno imputabili all'Asugi e in Parte alla Protezione Civile nella figura del soggetto attuatore (Fedriga) e del direttore generale Amedeo Aristei. Una cosa è certe: il danno erariale esiste e farà male a più di qualcuno.