il Perbenista
si è rifatto
il look
Notizie flash
IPOTESI PECULATO SULL'UTILIZZO QUOTIDIANO DELLA LAND ROVER

RICCARDINO COPIA E NON FA I COMPITI

Incapace di produrre alcunché l'assessore regionale Riccardo Riccardi (vedi foto esclusiva) continua a copiare dai lavori altrui spacciandoli per nuovi. Già con la riforma sanitaria farsa ha copiato a piene mani dalla legge Telesca/Serracchiani, ora fa lo stesso con il Piano sulle liste di attesa. La Regione Fvg, anche in questo caso ultima in Italia, adotta un piano scrivendo le stesse cose che erano già in vigore dal 2009 con la legge regionale 7 di cui era primo firmatario l’allora consigliere Massimo Blasoni. “Se una prestazione regolarmente prescritta non verrà assicurata nei tempi stabiliti, il cittadino potrà rivolgersi all’Azienda inadempiente avendo il diritto al rimborso delle spese sostenute” dice Riccardi, peccato che la norma esista già e si debba solo verificare quanto è applicata. Se non si rispettano i tempi “i vertici delle Aziende stesse non si vedranno riconosciute le retribuzione nelle parti variabili” minaccia il vicepresidente. La legge 7 fa sì che già da undici anni ben il 25% del premio dei direttori generali sia legato al rispetto dei tempi di attesa, ma forse il vice governatore che propone le delibere su obiettivi e premi non se ne è mai accorto. Nuova la semplificazione? Il Friuli Venezia Giulia è da anni l’unica regione che prevede che le esenzioni ticket possano essere fatte per alcune patologie anche dai medici di medicina generale (art.19). Più fondi? La legge prevedeva già allora un fondo di 2 milioni di euro che in buona parte sono assegnati ai privati. Trasparenza? Qui casca l’asino. Tutti sanno che dopo l’arrivo di Riccardi i tempi di attesa sono peggiorati ed è per questo che fa finta che non esista l’art. 15 (Clausola valutativa) che obbliga la giunta a presentare entro il mese di febbraio in Commissione consiliare un rapporto dettagliato sullo stato di fatto ma ovviamente non è accaduto assolutamente nulla. Tutto secretato. In conclusione “Maestra! Riccardino copia (le delibere) e non fa i compiti (ridurre i tempi di attesa)”