il Perbenista
si è rifatto
il look
Notizie flash
IPOTESI PECULATO SULL'UTILIZZO QUOTIDIANO DELLA LAND ROVER

QUIETE: LA CASTA POLITICA COPRE IL DRAMMA DEI DEGENTI

#LaQuiete programma nuovi servizi alla persona e progetta l’ampliamento delle proprie strutture nel cuore di #Udine per offrire risposte a nuovi bisogni di #salute. Ne abbiamo parlato oggi con il sindaco #Fontanini, l’assessore #Barillari e il presidente #Berti. #Fvg - E' questo il post fatto dall'assessore regionale Riccardo Riccardi sui propri profili social dopo la visita pomeridiana fatta all'Asp La Quiete. Una visita che ha qualcosa di molto strano vista la presenza dell'indaffarato vice governatore Riccardi e dell'ancor più impegnato sindaco Pietro Fontanini; a loro va aggiunto anche l'indaffaratissimo assessore al sociale Giovanni Barillari che difficilmente dedica più di una mattina al suo referato e l'onnipresente direttore de La Quiete, Salvatore Guarneri, alla guida contemporaneamente anche del Sanatorio Triestino, delle Terme di Grado, dell'Ospizio Marino e di altre società (vedi foto). Intanto le lamentele dei famigliari degli ospiti aumentano di giorno in giorno al punto da intasarci la casella postale. Questa mattina un'infermiera de la Quiete ci ha dichiarato che il presidente Stefano Gasparini ha insistito per avere il minutaggio e che i tempi per i singoli anziani sono da record: una oss ogni dodici pazienti. Alle Oss è fatto divieto di usare l'acqua per lavare i degenti e per risparmiare devono avvalersi di quattro salviettine umide: una per il volto, una per le mani, una per le zone intime posteriori e un'altra per quelle anteriori. Questo causa, naturalmente, arrossamenti e favorisce la formazioni di piaghe da decubito. Anche il tempo per imboccare i degenti è minimo tanto da costringere le oss a utilizzare i siringoni per spruzzare il cibo direttamente in bocca invece del cucchiaio; pratica, questa, molto rischiosa se praticata da oss non adeguatamente formate dato che il cibo potrebbe finire direttamente nei bronchi.