il Perbenista
si è rifatto
il look
Notizie flash
BORRELLI: A CASA FINO AL 2 MAGGIO

DOPO LA PARTENZA DI UBI, IL COMUNE ADOTTA CAGHI

Mentre a Udine la sinistra si affanna a contestare l'intitolazione di una piazza a Giorgio Almirante, complice l'autonomista Pieri Fontanini, le nuove risorse e i frequentatori degli aperitivi dadaisti di Borgo Stazione, defecano nei vari parchi del centro città. Dopo aver trasferito il cigno Ubi dalla secca della roggia attigua a Palazzo Belgrado alla splendida Oasi di Fagagna, la segreteria del sindaco, nella stessa zona, ha adottato un nuovo amico: Caghi. Si dichiara nulla facente e si frequenta con varie risorse care alla sinistra. Ogni mattina, dopo aver dormito nell'area verde Guido Tavagnacco, sotto il condominio Ricasoli, angolo via Piave, si appoggia ai rami più bassi di un albero e dopo essersi accovacciato (vedi foto) inizia a defecare copiosamente. Nello stesso portico si vedono spesso immigrati ubriachi dediti allo spaccio fra i fazzoletti sporchi lasciati da Caghi. Vari condomini si sono lamentati più volte con la polizia locale e con il sindaco ma non è servito a nulla, tanto da aver dovuto ingaggiare una guardia giurata a pagamento per le ore notturne.