il Perbenista
si è rifatto
il look
Notizie flash
DUBBI SUI CONTROLLI DEL DIRETTORE DI DISTRETTO UDINESE CANCIANI

PATRIZIA PAULETIG COMPRA UN CIGNO E LO ABBANDONA

Il web si era mobilitato in massa pubblicando foto e appelli per il cigno Ubi rimasto a secco di fronte a Palazzo Belgrado a causa dell'asciutta programmata della Roggia di Palma che interesserà il canale fino al prossimo 11 marzo. Contattata l'assessore all'Ambiente di Palazzo D'Aronco, Silvana Olivotto, ha investito del problema Patrizia Pauletig (vedi foto), storica segreteria del sindaco Piero Fontanini. "La segretaria del sindaco - ha comunicato l'assessore Olivotto - mi hariferito che si arrangeranno loro, che hanno già parlato con la Regione Fvg e che provvederanno a metterlo in sicurezza". E qui cominciano i problemi per la signora Pauletig destinati a non concludersi molto facilmente. La Regione Fvg può intervenire, come di fatto ha fatto, tramite il corpo della forestale solo se si tratta di fauna selvatica; in questo caso, invece, il cigno era inanellato, quindi di proprietà. Ed è la stessa segretaria di Fontanini, Patrizia Pauletig, in diverse occasioni a vantarsi di essere stata lei, anni fa, ad aver portato il cigno nella roggia attigua Palazzo Belgrado. E' sempre la Pauletig a rassicurare varie persone preoccupate per le sorti del cigno in secca di aver fatto chiamare dal sindaco alla Regione Fvg affinchè trasportassero il povero animale nel centro di recupero di fauna selvatica di Campoformido posseduto da Maurizio Zuliani. Secondo problema: nel CRFS di Campoformido, vicino casa di Fontanini, non vi sono laghetti o zone di acpua idonei all'habitat di un cigno, come pure mancano i vari requisiti di sicurezza. Infine perchè mai il centro di recupero fauna selvatica dovrebbe tenere un cigno non selvatico di proprietà della Pauletig? Chi ha autorizzato, e secondo quali analisi, la signora Pauletig ad abbandonare in totale solitudine un cigno nella roggia di Udine? Secondo alcuni tecnici si potrebbe profilare l'abbandono e il maltrattamento di animali. Sarebbe stato come acquistare un cavallo e abbandonarlo in piazza Primo Maggio o come le tante persone che abbandonano in acqua le tartarughe. Verranno addebitate alla Pauletig o all'amministrazione comunale le spese per il soccorso e il trasferimento del cigno? Quando verrà recuperato dalla signora Pauletig il cigno e dove verrà messo?