il Perbenista
si è rifatto
il look
Notizie flash
DUBBI SUI CONTROLLI DEL DIRETTORE DI DISTRETTO UDINESE CANCIANI

GLI ANGELI CUSTODI DI TONUTTI E BARILLARI

Ciò che importava all'assessore regionale alla sanità del Friuli Venezia Giulia, Riccardo Riccardi,  non è stato creare il miglior staff di dirigenti sanitari ma uno staff di forte rottura con quello precedente, da sempre laico e vicino all'aria socialista. Da una parte l'anestesista Amato De Monte, dall'altra l'ex deputato montiano e neurologo Gian Luigi Gigli. Stesse posizioni quasi fanatiche che hanno portato l'assessore alle politiche sociali di Udine, Giovanni Barillari, in accordo con il marito della signora Viviana Roiatti, a nominare nelle partecipate che ruotano attorno a La Quiete tutti nomi vicino a Cl. Non è un caso se il neo direttore generale dell'Arcs, Giuseppe Tonutti (vedi foto) nel 2009 da membro del cda de La Quiete avesse votato contro l'accoglienza di Eluana Englaro nella struttura, così come ordinato dai movimenti ultra cattolici e dal prof. Gigli. All'epoca dei fatti, assessore alle potiche sociali, come oggi, era il dott. Giovanni Barillari. Il tempo è galantuomo e dopo pochi mesi, nel 2010 Giuseppe Tonutti viene nominato direttore generale dell'azienda ai servizi sanitari del Friuli Occidentale (Pordenone) su indicazione dell'allora segretario regionale della Lega, il cattolicissimo Pietro Fontanini. Questa estate il commissario straordinario dell'azienda ospedaliera universitaria di Udine, Giuseppe Tonutti, ha nominato Giovanni Barillari direttore della S.O.S. Malattie Trombatiche ed emorragiche; nessun dubbio sui titoli e la preparazione di Barillari, ma spicca il fatto che fosse stato l'unico partecipante al prestigioso bando.  Intanto, in queste ore, gli uomini di Tonutti stanno sponsorizzando la nomina di Gianfranco Compagnon (storico socialista pentito e poi passato nelle fila di Riccardi) a direttore amministrativo al posto dell'attuale Andrea Cannavacciuolo.