il Perbenista
si è rifatto
il look
Notizie flash
DUBBI SUI CONTROLLI DEL DIRETTORE DI DISTRETTO UDINESE CANCIANI

DANIELE DAMELE TORNA IN ERSA E PREGI FESTEGGIA

Nella seduta di giunta del 20 dicembre 2019 è abitudine spartire i doni ai dirigenti più affettuosi. Così, alla presenza del governatore Fedriga e di tutti gli assessori regionali eccetto Barbara Zilli, si è deliberato di riportare a casa, al sicuro, il soldato Damele (vedi foto). Damele, inquadrato come dirigente di ruolo della Regione Fvg, aveva chiesto e ottenuto il comando presso il Comune di Udine dal 1° marzo 2019 al 29 febbraio 2020. Dopo una serie di insistenze dell'assessore comunale Daniele Franz, si riusciva a convincere il segretario generale, Carmine Cipriano, a prendere in comando Damele con uno stipendio di tutto rispetto. Poi dopo una lunga serie di bufere e di scarica barili con gli sperperi collegati alla manifestazione Ein Prosit (benedetta dall'assessore Sergio Emidio Bini), Daniele Damele è riuscito in tempi record a chiedere di essere riassegnato allo stesso incarico di direttore marketing che aveva lasciato vacante in Ersa e che tutt'oggi era ancora stranamente libero. Così dal 1° gennaio Daniele Damele tornerà in Ersa per la gioia della dipendente comunale Simona Barbetti, che sabato scorso ha festeggiato alla Concordia con Renato Pontoni, l'assegnazione del Capodanno udinese. Tuttavia un documento finito misteriosamente nella cassetta delle lettere di alcuni giornalisti locali potrebbe far esplodere i botti di fine anno con qualche giorno di anticipo e rovinare i festeggiamenti di Fontanini e Pontoni.