il Perbenista
si è rifatto
il look
Notizie flash
BORRELLI: A CASA FINO AL 2 MAGGIO

BARRIERE ARCHITETTONICHE E SCRITTE OFFENSIVE ALL'AMBITO

Entriamo con una piccola telecamera in via Piave negli Uffici dell'Ente Gestore Ambito Socio Assistenziale N.4-5 dell'Udinese. Siamo stati contattati da alcuni disabili su sedia a rotelle che i tanti gradini all'ingresso e un ascensore troppo stretto impediscono loro l'ingresso da anni. Chiamiamo la responsabile per la disabilità che ai piani superiori: "Noi della segreteria non sappiamo che dire. Qui sono servizi sociali. Si Anna... Impegnatello torna nel pomeriggio.  Quelli con la sedie a rotele  come fanno a salire? Eh come fanno...Barillari? Non abbiamo nessun contatto con Barillari noi. Anche noi chiediamo come può entrare un disabile...non entra! La domanda è corretta. Lo chieda ai piani alti." L'ascensore è talmente stretto che non entra una sedia a rotelle e neppure un passeggino. Il dirigtente è a conoscenza di tutto. Se voi non potete ricevere il disabile come potete occuparvi di loro? Una persona con sedie a rotelle non può salire da lei - dichiariamo. Come mai le assistenti sociali non pongono questo problema a Barillari? "Lo abbiamo posto!" è la replica secca. Prima di uscire notiamo un cartellone affisso sulla porta di uno degli uffici adibiti all'accoglienza dei disabili. La scritta (vedi foto) è tale da mandare a casa immediatamente l'autore: "Non esistono lavori urgenti. Esistono solo persone in ritardo".