il Perbenista
si è rifatto
il look
Notizie flash
DUBBI SUI CONTROLLI DEL DIRETTORE DI DISTRETTO UDINESE CANCIANI

ANIMANALISTI DEL TRIVENETO CONTRO I FUCILI UBRIACHI

Quella che vedete in questo post (vedi foto) è l'immagine usata nel proprio profilo personale Facebook dal direttore della Riserva di Caccia di Udine, Silvano Buiatti. E' impressionante che, nonostante i continui incidenti durante le battute di caccia, invece di fare una campagna di sensibilizzazione affinchè i cacciatori prestino attenzione durante le loro missioni di "sangue", il direttore della riserva di Udine evoca l'immagine del cacciatore ubriaco armato di fucile come un qualcosa di divertente e tipico in Friuli. L'Associazione Animal Revolution, intanto, ha prennunciato per fine ottobre, a Udine, una grande manifestazione contro la caccia, fuori dal Palazzo della Regione, assieme ad altri movimenti animalisti veneti e trentini. Proprio ieri mattina, un'amica di Martignacco ha scritto su Facebook un post che ha raccolto l'indignazione di molte persone: "...sento frastuono sul tetto, gallo gallina e capre nel cortile spaventatissimi... Penso ad una scossa di terremoto.. Poi guardo sul tetto e vedo questa povera fagiana... Cerco di raggiungerla dal terrazzino è viva.. Cerco aiuto, riusciamo a raggiungerla.. Muore nel giro di 3 min.. La metto in un trasportino e chiamo la forestale cmq per avvisare che cmq i cacciatori eran dietro casa.. In un ora e mezza nessuna risposta". Oggi sulla stampa locale si legge qualcosa che mette in dubbio la credibilità della stessa forestale:Cacciatori nei paraggi, fagiana muore sul tetto di casa
 "Da un primo esame sommario della carcassa non c’erano tracce di arma da fuoco sul corpo, ma della questione si occuperà la Forestale, avvisata della vicenda. Sono stati allertati anche i carabinieri della stazione locale". Restiamo in attesa dell'esame autoptico del fagiano, certi che non sia morto di infarto o incidente in volo.