**
  • Home > Gossip > L'ESERCITO DELLE GATTARE: VOLONTARIE DA CUI IMPARARE
  • stampa articolo

    L'ESERCITO DELLE GATTARE: VOLONTARIE DA CUI IMPARARE

    1997A

    Molti lettori e detrattori del nostro blog si domanderanno perchè Il Perbenista abbia preso questa "strana deriva animalista". Secondo qualcuno parliamo troppo di cani e gatti, non perdendo occasione per combattere la caccia. La ragione è presto spiegata. Dietro ogni atto di violenza contro un animale c'è un uomo che compie un reato; dietro ogni mancanza degl Comune o della Regione c'è una inadempienza della pubblica amministrazione. Ma oggi voglio fare un post al positivo, oggi che a Codroipo (ore 18.30) inaugureremo lo Sportello degli Animali. Voglio dire grazie a tutte quelle donne che in silenzio ogni giorno si occupano dei gatti più sfortunati: le "volontarie". Io non sono un gattaro ma ho imparato, grazie ad una persona speciale, a capire l'importanza della loro missione. Bisogna distinguere, c’è gattara e gattara: c’è chi lavora e chi, casalinga o pensionata, ha più tempo da dedicare agli animali. Chi lavora, cura le proprie colonie (c’è una vera divisione del lavoro tra le volontarie) due volte al giorno. C’è chi passa varie ore al giorno girando per colonie, portando dal veterinario gatti malati, catturando quelli da sterilizzare – il capitolo sterilizzazioni è fra i più importanti, e vede storiche carenze da parte delle istituzioni sanitarie pubbliche, che sarebbero in teoria preposte ad occuparsene – portando gattini dal veterinario per le vaccinazioni, e così via. Tutto è a carico delle volontarie, e si parla di spese ingenti. Fra pappe e cure veterinarie, si raggiungono tranquillamente i 5-600 euro mensili, senza contare benzina e cellulare beninteso. Di certo sarebbe utile qualche modesto contributo una tantum dagli enti locali, ma quello che le gattare chiedono al Comune è soprattutto uno spazio in cui poter sistemare colonie feline che possono recare fastidi, o che si sono insediate, come spesso accade, su terreni privati.

Responsabilit� dell'utente

Ogni opinione espressa dai lettori attraverso i commenti agli articoli � unicamente quella del suo autore, che si assume ogni responsabilit� civile, penale e amministrativa derivante dalla pubblicazione del materiale inviato. L'utente, inviando un commento, dichiara e garantisce di tenere "Il Perbenista" manlevato ed indenne da ogni eventuale effetto pregiudizievole e/o azione che dovesse essere promossa da terzi con riferimento al materiale divulgato e/o pubblicato. Tutti i contributi testuali, video, audio fotografici da parte di ogni autore/navigatore sono da considerarsi a titolo gratuito.
Lascia un commento Sei Umano?

Scrivici a:

perbenista@gmail.com
PUBBLICITÀ