il Perbenista
si è rifatto
il look
Notizie flash
AVETE INFO SU LA QUIETE: CONTATTATECI AL 3421597159

LE FESSERIE RACCONTATE DALLA BASALDELLA SUI GATTI

Due giorni dopo l'uccisione della gatta nella zona di San Rocco a Udine, la consigliera delegata al benessere animale Claudia Basaldella annuncia che nella sua Moruzzo, luopgo in cui abita, non le era ancora giunta la notizia (vedi foto). Le sarebbe bastato mantenere i contatti con gli uffici comunali, con la Polizia Locale, leggere qualche pagina Facebook delle varie associazioni animaliste e avrebbe trovato la notizia. Poi aggrava la sua posizione, offendendo a 360° e dichiarando "approfondiremo la cosa per sapere se corrisponde al vero". Come dire che il proprietario di Tigretta, lo studio veterinario che ha visitato la gatta o le varie associazioni fino adesso si sono divertite a raccontare stupidaggini. Dopo un anno dal suo insediamento in Comune e dopo un anno di coordinamento dell'ufficio anagrafe canina e benessere animale dichiara di "aver trovato due volontarie che sanno come procedere alla cattura delle femmine randagie per poterle sterilizzare e che ha pensato ad un incontro informativo per chi fosse interessato a questo tema". Ma come? E gli uffici comunali e veterinari pubblici prima dell'arrivo di queste due volontarie non erano in grado di catturare e sterilizzare gatte randagie? Da quali fondi Claudia Basaldella recupererà gli annunciati contributi da destinare ai più disagiati per sterilizzare i gatti privati e come individuerà questi soggetti privato più poveri?