il Perbenista
si è rifatto
il look
Notizie flash
LUNEDI' 10 FEBBRAIO ORE 19 IL CIRCOLO "F.T.MARINETTI - ROTTA FUTURA" SARA' A CIVIDALE AL CAFFE' SAN MARCO

EIN PROSIT: IL COMITATO STRATEGICO DI INDIRIZZO REGIONALE

Il caso EIN PROSIT e le sue edizioni consecutive a Grado,Tarvisio a Udine, con badget di assoluto rilievo hanno incuriosito Il Perbenista e anche una testata nazionale con cui collabora da tempo. Come può una elegante sagra tarvisiana trasformarsi in un evento cultural enogastronomico di tale rilievo da essere giunto alla XXI edizione ed aver triplicato le piazze? Come fa un semplice consorzio turistico di Tarvisio a fatturare, negli anni, milioni di euro, fra sponsor privati, incassi di degustazioni e ristoranti, oltre ad importanti contributi pubblici regionali e locali? Andando a leggere la delibera del Comune di Grado, avuta con grande trasparenza tramite il sindaco Raugna e i suoi dirigenti, ci soffermiamo su una delle ragioni per cui Ein Prosit ottiene tanta fiducia e tanto denaro in affidamento diretto (vedi foto): "Seduta del 21 Giugno 2018, presso la sede munipale del Comune di Grado: delibera di Giunta n°122/2018....Nella valutazioni dei progetti e delle manifestazioni atti a favorire la divulgazione dell'immagine del Friuli Venezia Giulia e l'incremento del movimento turistico, il Comitato strategico di indirizzo regionale  ha costantemente individuato l'iniziativa "Ein Prosit", quale manifestazione di particolare rilievo per la promozione e valorizzazione delle promozioni culturali, naturali e paesaggistiche del territorio, al fine di aumentare e consolidare l'attrattività turistica regionale". Qualcosa, tuttavia non quadra assolutamente nel teso della delibera firmata dal vice sindaco di Grado Matteo Polo e dal segretario generale Salvatore Di Giuseppe: il succitato Comitato strategico di indirizzo regionale era un organo dell'Agenzia Turismo Fvg oggi sostituita da Promoturismo Fvg. Il Comitato strategico di indirizzo è restato in carica e in vigore fino al 2015, tre anni prima della stesura di questa delibera. Non solo; all'epoca Ein Prosit si teneva solo a Tarvisio, da qui la "valorizzazione delle promozioni culturali, naturali e paesaggistiche del territorio", che nei ristoranti di Grado o nei musei di Udine certamente non si palesano. Un'ultima considerazione, non meno interessante, circa l'ottimo feeling ventennale fra i componenti dell'ex Comitato strategico di indirizzo regionale e l'Evento Ein Prosit di proprietà del Consorzio turistico del Tarvisiano diretto da Claudio Tognoni sta proprio nei nomi: Franco Milan, Renzo Francesconi, Renato Carlantoni (ex sindaco Tarvisio), Pieromano Anselmi (ComunitàMontane), Giovanni Da Pozzo (Cciaa), Elda Felluga, Maurizio Dunnhofer (rappresentante ambito turistico territoriale Tarvisiano), Andrea Di Giovanni (Direttore Turismo Fvg, per due anni suo manager marketing è stato lo stesso Claudio Tognoni).