**
  • Home > Gossip > FEDERFLOP FVG: MARA PICCIN TESTIMONIAL DI VIEZZI
  • stampa articolo

    FEDERFLOP FVG: MARA PICCIN TESTIMONIAL DI VIEZZI

    258A

    Sarà stata colpa del caldo o del presidente, confermato seppur criticato nei corridoi dell'Hotel Belvedere di Tricesimo, ma l'affluenza al congresso regionale odierno di Federcaccia Fvg ha visto sfiorare la mancanza del numero legale. Il notaio è dovuto uscito a controllare il libro presenze per verificare il raggiungimento del numero legale e solo grazie ad un fiume di deleghe raccolte per oltre un'ora all'ingresso si è proceduto alla votazione in seconda battuta. Un flop che ha innervosito non poco il Presidente Viezzi (capello lungo, giacca blu e jeans con toppe al sedere) al punto da chiedere più volte alla proprietaria del ristorante di allontanarci dall'ingresso (istanza ovviamente non accolta). Abbandonato dal mondo politico, Viezzi si è dovuto sorbire la solita presenza last minute della consigliera regionale di Forza Italia Mara Piccin (vedi foto) che è entrata correndo per evitare di essere immortalata da qualche telefonino. Così i circa 120 presenti si sono dovuti accontentare di un pranzo da 25 euro cadauno e qualche scambio di battute fra Viezzi e la Piccin. Vietare l'ingresso alla stampa è sempre un gesto negativo perchè la trasparenza in tutti i casi paga sempre.

Responsabilit� dell'utente

Ogni opinione espressa dai lettori attraverso i commenti agli articoli � unicamente quella del suo autore, che si assume ogni responsabilit� civile, penale e amministrativa derivante dalla pubblicazione del materiale inviato. L'utente, inviando un commento, dichiara e garantisce di tenere "Il Perbenista" manlevato ed indenne da ogni eventuale effetto pregiudizievole e/o azione che dovesse essere promossa da terzi con riferimento al materiale divulgato e/o pubblicato. Tutti i contributi testuali, video, audio fotografici da parte di ogni autore/navigatore sono da considerarsi a titolo gratuito.
Lascia un commento Sei Umano?

Scrivici a:

perbenista@gmail.com
PUBBLICITÀ