il Perbenista
si è rifatto
il look
Notizie flash
VIDEOTELEBLOG - IL NUOVO CANALE YOUTUBE DEDICATO ALLE INCHIESTE

FONTANINI REGALA AL CONSORZIO DI TARVISIO UDINE

Acqua Panna, San Pellegrino, Grana Padano, Credit Agricole, Illy, Electrolux, Despar, ProntoAuto, Jolanda de Colò, Moroso (vedi foto): questi sono solamente alcuni dei grandi sponsor privati che il Consorzio Turistico di Tarvisio porterà a Udine nel mese di ottobre durante Ein Prosit. Ma questi colossi nazionali del commercio quanto hanno pagato per essere presenti alla prossima rassegna di Ein Prosit nel capoluogo friulano? E, soprattutto, il giro fatture quale è stato? Come può un'azienda privata pagare il Consorzio Turistico di TARVISIO per avere i propri banner, i propri loghi e i propri prodotti nel Comune di Udine e persino dentro importanti centri museali, come il Salone del Parlamento del Castello di Udine o Casa Cavazzini? In sostanza Fontanini avrebbe in qualche modo permesso al Consorzio di Tarvisio di vendere la Città di Udine per una manifestazione enogastronomica di vino e cibo. In tutto ciò vi è un'altra aggravante. Il Comune di Udine verserà oltre 40mila euro nelle casse del Consorzio Turistico di Tarvisio oltre a concedere gratuitamente tutti gli spazi e il logo dell'amministrazione. A chi andranno i soldi dei vari biglietti di ingresso delle raffinate cene? Ancora una volta al Consorzio. E chi pulirà la sporcizia e i rifiuti? Il Comune di Udine.