il Perbenista
si è rifatto
il look
Notizie flash
IL VICE PRESIDENTE DE LA QUIETE SMASCHERA IL DIRETTORE GENERALE GUARNERI

FONTANINI PUGNALA ALLE SPALLE LA BORGHESIA DI DESTRA

Nell'anomala lettera di licenziamento al suo ex addetto stampa, il sindaco Fontanini fa riferimento ad una "differente visione del centro cittadino"; ha terreno facile, al contrario con i capogruppo di Forza Italia e Progetto Fvg, a convicerli a rimangiarsi la parola data ai propri elettori sulla riapertura di via Mercatovecchio. A resistere, da uomo libero e coerente, è invece Gianni Croatto convinto che pedonalizzare il centro storico voglia dire far chiudere decine di partita iva. Fontanini si ostina a sentire il solo parere dei suoi assessori che temono di perdere un referendum che potrebbe evidenziare tutta la loro inadeguatezza dimostrata in questi 10 mesi e chiude il dialogo ( vedi foto) con Croatto. Si rimangia persino la promessa fattagli più volte negli ultimi mesi di nominarlo presidente della SSM per paura della reazione dei consiglieri di Progetto Fvg. Un sindaco di Campoformido e un vice sindaco di Cussignacco che comunicano fra loro in lingua friulana, hanno deciso di voltare le spalle alla borghesia udinese. Quella borghesia che da sempre vive la città e le cui famiglie si conoscono da generazioni. Quella borghesia che negli anni ha sempre avuto riferimenti politici udinesi e adesso si ritrova a dover dipendere da Martignacco.