**
  • Home > Gossip > A UDINE FDI INVECE CHE UNA POLTRONA CHIEDA UNA VIA
  • stampa articolo

    A UDINE FDI INVECE CHE UNA POLTRONA CHIEDA UNA VIA

    1891A

    A UDINE FDI INVECE CHE UNA POLTRONA CHIEDA UNA VIA, MA UN POLITICO NON CAPISCE.
    I ‘camerati’, così si firmano sui manifesti, sono intenzionati a sfidare il divieto della prefettura e scendere comunque in strada per un corteo, allo stato non autorizzato, per ricordare Sergio Ramelli, il militante del Fronte della Gioventù che nel 1976 fu ucciso durante gli scontri di piazza con Avanguardia Operaia”. E’ quanto scritto oggi da Repubblica. Non vi furono affatto “scontri”, Sergio Ramelli il 13 marzo 1975 (Repubblica ha pure “sbagliato” data) fu aggredito vigliaccamente in via Paladini mentre si stava incamminando verso casa. I dieci antifascisti non lo conoscevano e utilizzarono una foto scattata da un suo compagno di classe per identificarlo.
    A quel ragazzo di 18 anni sfondarono il cranio a colpi di chiave inglese. Ramelli morì dopo 47 giorni di agonia la mattina del 29 aprile 1975 e le forze dell’ordine arrivarono a proibire il corteo funebre. Sergio Ramelli era uno studente di liceo, militante del Fronte della Gioventù, già colpito due volte da aggressioni antifasciste e costretto ad abbandonare l’istituto scolastico da lui frequentato per questioni di sicurezza. Gli aggressori erano tutti figli di buona famiglia, e uccisero uno studente di 18 anni di estrazione popolare. Ecco chi era per loro il “nemico fascista da eliminare”. Sarebbe ora che a Udine , come a Perugia, venisse intitolata una via a Ramelli, invece in procinto delle Europee, ciascun partito farà gara con l'altro per ottenere il maggior numero di poltrone di municipalizzate.

Responsabilit� dell'utente

Ogni opinione espressa dai lettori attraverso i commenti agli articoli � unicamente quella del suo autore, che si assume ogni responsabilit� civile, penale e amministrativa derivante dalla pubblicazione del materiale inviato. L'utente, inviando un commento, dichiara e garantisce di tenere "Il Perbenista" manlevato ed indenne da ogni eventuale effetto pregiudizievole e/o azione che dovesse essere promossa da terzi con riferimento al materiale divulgato e/o pubblicato. Tutti i contributi testuali, video, audio fotografici da parte di ogni autore/navigatore sono da considerarsi a titolo gratuito.
Lascia un commento Sei Umano?

Scrivici a:

perbenista@gmail.com
PUBBLICITÀ