il Perbenista
si è rifatto
il look
Notizie flash
VIDEOTELEBLOG - IL NUOVO CANALE YOUTUBE DEDICATO ALLE INCHIESTE

BARILLARI PUNTA A TUTTE LE POLTRONE DELLA SANITA'

Più che il benessere di ospiti e pazienti per la Sanità di Forza Italia Fvg al centro del programma compare il benessere degi suoi amministratori. A fronte delle tante polemiche sollevate in questi giorni sulla gestione dell'Asp La Quiete, l'assessore competente Giovanni Barillari (vedi foto) non ha mosso un dito e non ha ritenuto importante incontrare nessuno tranne il suo fedelissimo consigliere di amministrazione Degrassi. Nei prossimi giorni, il sindaco di Udine non potendo provvedere al reddito di cittadinanza per i suoi elettori provvede al reddito di cittadinanza per i suoi alleati. La spartizione delle poltrone prevede diversi cda e revisori dei conti, fra cui Ssm, Udine Mercati, Net, Saf, Fondazione Giuseppe Tullio, Fondazione Friuli, Fondazione Hofmann, Its Malignani, Friuli Innovazione. Il vero bottino arriverà però nel 2020 quando sarà il turno della Quiete, del Cosef e del Cafc. Barillari, nella sua insolita posizione di assessore alla salute e capogruppo di FI, continua a curare il suo settore, facendo nominare nella Fondazione Tullio Enrico Bigotti e Cristina Collavin ed ipotecando la Fondazione Hofmann. Il tutto per arrivare nel 2020 a poter gestire in tranquillità la nomina della Presidenza dell'Asp La Quiete, da tempo designata al coordinatore provinciale di Forza Italia Ferruccio Anzit.