il Perbenista
si è rifatto
il look
Notizie flash
IL VICE PRESIDENTE DE LA QUIETE SMASCHERA IL DIRETTORE GENERALE GUARNERI

I MUSEI DI CIGOLOT INVASI DAL VINO E DAL FRICO DI FRANZ

La giunta comunale di Udine, ha approvato la convenzione triennale tra il Comune di Udine e il Consorzio di promozione turistica del Tarvisiano, di Sella Nevea e del Passo Pramollo per la realizzazione congiunta di Ein Prosit 2019. Per ospitare la manifestazione (vedi foto) il Comune dichiara di aver messo già a disposizione Palazzo D'Aronco (Loggia del Lionello e salone del Popolo), salone del Parlamento del Castello, Chiesa di san Francesco, Galleria Tina Modotti, Museo d'Arte Moderna e Contemporaneia di Casa Cavazzini, Palzzo Morpurgo e Palazzo Antonini Maseri. A differenza del Comune di Malborghetto che si faceva pagare per ospitare la Kermesse dove si entra pagando regolare biglietto o conto, il Comune di Udine ha stanzionato un contributo di 39mila euro più iva. Per l'intera manifestazione fra affreschi, dipinti d'epoca, tele, arazzi, tappeti e statue la cucina friulana farà da padrona con degustazioni di vini friulani e internazionali. Saranno migliaia le bottiglie e i calici in vetro pieni di bianco e di rosso che passeranno di mano in mano a raffinati palati non più sobri a fine serata. Il profumo di griglia, trota affumicata e formaggi caprini renderanno l'atmosfera museale particolarmente ottocentesca.