**
  • Home > Gossip > FONTANINI RISPETTI IL PROGRAMMA O UDINE NON VOTERA' LEGA
  • stampa articolo

    FONTANINI RISPETTI IL PROGRAMMA O UDINE NON VOTERA' LEGA

    1865A

    Egregio Governatore Fedriga, egregio segretario regionale della Lega, le scrivo questa lettera aperta per la stima e l'amicizia datata che provo nei suoi confronti. La città di Udine in questi mesi sta vivendo molto male la presenza di un sindaco che invece di comportarsi da primo cittadino si comporta ancora da presidente della Provincia. In una città capoluogo come Udine dove si parla in italiano quasi ovunque e il dialetto è quello "udinese" di origine veneta, non è concepibile leggere o ascoltare proclami in lingua friulana. E' una questione di rispetto non solo verso gli udinesi ma anche verso quanti provengono da altre regioni o nazioni senza per questo essere necessariamente profughi o clandestini. Troppo poco, invece, il sindaco Fontanini sta facendo per riportare alla normalità Borgo Stazione dopo una incessante campagna elettorale di promesse non mantenute fra via Roma e via Europa Unita. Combattere gli avversari della sinistra indebolendo gli eventi culturali storici della nostra città è segno di provincialismo e non certo di lungimiranza. Come può essere accantonato un evento della visibilità di Vicino/Lontano per dare un contributo di 50mila euro all'Ente Friuli nel Mondo, già presieduto dallo stesso Fontanini e diretto dall'assessore alla cultura Cigolot? Come è possibile che un assessore alla salute medico, come il dott. Giovanni Barillari, permetta che gli unici due eventi della città riguardino il consumo del vino: Friuli Doc e Ein Prosit? Che senso ha affidare il turismo udinese al Consorzio Turistico di Tarvisio? Si ricordi il sindaco Fontanini che per mesi ha promesso a tutti i commercianti del centro storico delusi da Honsell che avrebbe riaperto definitivamente al traffico via Mercatovecchio, invece sono bastate 3mila firme della sinistra per convincerlo a rimangiarsi tutto. Una città piccola come Udine, dove tutti conoscono tutti, non può avere sindaco e metà giunta di fuori mura, ignoti ai più e lontani dai problemi della città, raccolta dei rifiuti compresa. Infine, Governatore, mi permetta che anche lo stile ha un significato in politica. Affermare che il proprio portavoce dice fesserie, che Udine è la città della morte o che una consigliera comunale dell'oposizione è grassa, non è certo elegante. Per questo abbiamo deciso di creare un comitato di cittadini udinesi residenti a Udine che chiedono un netto cambiamento nella gestione Fontanini oppure a Udine, come nelle periferie dove si andrà al voto amministrativo, alle europee la Lega non avrà il nostro voto.

Responsabilit� dell'utente

Ogni opinione espressa dai lettori attraverso i commenti agli articoli � unicamente quella del suo autore, che si assume ogni responsabilit� civile, penale e amministrativa derivante dalla pubblicazione del materiale inviato. L'utente, inviando un commento, dichiara e garantisce di tenere "Il Perbenista" manlevato ed indenne da ogni eventuale effetto pregiudizievole e/o azione che dovesse essere promossa da terzi con riferimento al materiale divulgato e/o pubblicato. Tutti i contributi testuali, video, audio fotografici da parte di ogni autore/navigatore sono da considerarsi a titolo gratuito.
Lascia un commento Sei Umano?

Scrivici a:

perbenista@gmail.com
PUBBLICITÀ