il Perbenista
si è rifatto
il look
Notizie flash
AVVISO A ZANNIER: NO COMMENT DAI VERTICI LEGHISTI

DEL LONGO RISCHIA LA VIOLAZIONE DEL SEGRETO ISTRUTTORIO

Un banale ingresso nel parco vetture della Polizia Locale dell'adetto stampa del Comune, Marco Belviso, potrebbe costare assai caro allo zelante neo comndante Eros Del Longo e alla funzionaria del Comune Maria Zaninotto. Arrivato da pochi mesi, anzi tornato a Udine da pochi mesi, il neo comandante della Polizia Locale di Udine rischia di essere incriminato per violazione del segreto istruttorio e della privacy. La notizia risale al 9 marzo, quando il comandante Eros Del Longo invia una lettera "riservata" (vedi foto) ma ufficiale alla direttrice dell'U.O. Gestione Delibere del Comune di Udine Maria Zaninotto. In questa lettera Del Longo viola il segreto istruttorio a cui è tenuto rivelando ad un funzionario del Comune di aver svolto attività di indagine nei confronti di Marco Belviso avendo notiziato l'Autorità Giudiziaria. Non si capisce come mai agenti e ufficiali di polizia giudiziaria diffondano atti di indagine senza essere stati preventivamente autorizzati dalla Procura. Nello stesso tempo violano comunque la privacy del soggetto interessato, del tutto ignaro del fatto,  diffondendo dati sensibili quali sono notoriamente i dati giudiziari esponendosi ad una richiesta di risarcimento danni da parte di Marco Belviso che ha già dato mandato ai suoi legali. A conferma del fatto che il comandante Del Longo sapeva perfettamente che stesse violando la legge, si raccomanda (leggi testo lettera) al funzionario la massima riservatezza e confidenzialità.