il Perbenista
si è rifatto
il look
Notizie flash
REPORT SUL CASO MASCHERINE FARLOCCHE FVG

CHI TRADISCE UNA VOLTA TRADISCE SEMPRE

Giovanni Govetto, consigliere comunale dell'Udc eletto in Forza Italia. Si vanta della sua appartenenza a Comunione e Liberazione ma viene immediatamente smentito. Dopo pochi mesi minaccia il gruppo azzurro di uscire fuori se non ottiene un'assessorato o il ruolo di capogruppo. Esce da Forza Italia per andare nel gruppo misto assieme a Bortolin, ma richiamato dal sindaco, torna immediatamente fra gli azzurri guidati da Giovanni Barillari. In cambio ottiene la partecipazione in tutte le commissioni così da poter incassare qualche gettone in più. Le sirene di Progetto Fvg, lo chiamano continuamente e Bini disse bene un giorno ad affermare: "Uno così lo compriamo quando vogliamo". Poco dopo si avvicina a Progetto Fvg per poi tornare un'altra volta in Forza Italia ma la sua natura inaffidabile lo porta a stringere un accordo con Progetto Fvg e convincere suo cognato a disubbidire ai vertici di Forza Italia per votare il presidente di Udine Centro in alleanza con Pd e M5S. Con questa mossa astuta condivisa con il geniale Marcello Mazza che personalmente ha accompagnato la grillina Panama al voto, Udine Centro apre il direttivo al Pd e al M5S sotto la regia di Don Brianti, che vanta di avere ben tre consiglieri di quartiere nella sua pastorale.