• Home > Gossip > IL FUTURO DI PROGETTO FVG PASSA PER GRADO
  • stampa articolo

    IL FUTURO DI PROGETTO FVG PASSA PER GRADO

    113A

    La foto mette i brividi solo a vederla; si capisce che il potere politico e quello imprenditoriale a Grado corrono ancora una volta su binari paralleli. E poi, è molto difficile che due imprenditori non si capiscano al volo fra di loro. Ecco allora seduti uno vicino all'altro, nel corso di una serata elettorale di Progetto Fvg Adriano Bernardis, Sergio Emidio Bini e Ferruccio Saro (vedi foto). In sala c'è anche Maurizio Delbello a cui il coordinatore regionale Saro ha promesso di diventare il futuro amministratore delagato della Git, a cui aspira molto più razionalmente anche il leghista Enrico Tirelli. L'ultima parola spetterà a Promoturismo Fvg, finchè Fedriga lascerà fare. Ma, a pesare sul tavolo del Git, non c'è soloi l futuro di ArtCo ma anche molto altro a partire dalle Terme e dai suoi soci investitori. In data 26/02/2018, con 11 voti favorevoli (Raugna, Fabris, Gordini, Facchinetti, Polo S., Marchesan D., Marchesan S., Lauto, Polo M., Reverdito e Gaddi), 4 astenuti (Cicogna, Delbello, Borsatti e Medeot), Kovatsch assente giustificato, Marin assente, il Consiglio comunale di Grado ha approvato la delibera avente per oggetto: "Variante generale alla componente strutturale del vigente Piano Regolatore Generale Comunale e alla componente operativa congruente con alcuni aspetti strategici ritenuti prioritari - Art.63 bis comma 8 Legge Regionale 5/2007. Formulazione delle direttive per la predisposizione della Variante. Apposizione della salvaguardia con contestuale individuazione delle porzioni di territorio comunale assoggettate". Attenzione però a quanto in queste ultime settimane sta accadendo in consiglio comunale. Va precisato che le variazioni del Piano, a livello operativo, non saranno immediatamente cogenti per gli ambiti soggetti a pianificazione attuativa con PRPC vigenti, che pertanto conserverano efficacia sino alla loro naturale scadenza; determineranno invece un nuovo scenario di riferimento alla scadenza dei PRPC vigenti, o costituiranno l'elemento di riferimento in caso di novazioni sostanziali dei PRPC (Varianti). Le direttive e gli scenari prefigurati risultano perfettamente coerenti con gli indirizzi alla base del programma elettorale e con i contenuti del Documento Unico di Programmazione, orientando lo sviluppo di Grado non più verso una incontrollata proliferazione di edifici residenziali, destinati ad essere sottoutilizzati, ma verso un più completo e omnicomprensivo scenario di sviluppo sostenibile. I punti, che sono in stridente contrasto con la pianificazione attuale, sono stati oggetto di salvaguardia, che viene contestualizzata nelle parti di territorio in cui questo contrasto è proprio evidente.

Responsabilit� dell'utente

Ogni opinione espressa dai lettori attraverso i commenti agli articoli � unicamente quella del suo autore, che si assume ogni responsabilit� civile, penale e amministrativa derivante dalla pubblicazione del materiale inviato. L'utente, inviando un commento, dichiara e garantisce di tenere "Il Perbenista" manlevato ed indenne da ogni eventuale effetto pregiudizievole e/o azione che dovesse essere promossa da terzi con riferimento al materiale divulgato e/o pubblicato. Tutti i contributi testuali, video, audio fotografici da parte di ogni autore/navigatore sono da considerarsi a titolo gratuito.
Lascia un commento Sei Umano?

Scrivici a:

perbenista@gmail.com
PUBBLICITÀ