**
  • Home > Gossip > MARTINES E VENANZI: L'APATICA VESTAGLIA DEGLI SCONFITTI
  • stampa articolo

    MARTINES E VENANZI: L'APATICA VESTAGLIA DEGLI SCONFITTI

    1777A

    Dopo una lunga serie di ordinanze per ripristinare l'ordine pubblico, dopo aver completato la pavimentazione di alcune importanti vie del centro storico, dopo aver rivisto il sistema di accoglienza dei clandestini, bocciando quello "diffuso" promosso per anni da Oikos e le cooperative di sinistra, dopo aver individuato un futuro palazzetto per la pallacenetro in grado di ospitare 5000 tifosi, dopo aver organizzato un capodanno con spettacolo pirotecnico a basso impatto acustico, dopo aver richiamato il servizio di Polizia Locale sotto il cappello del Comune di Udine, dopo aver chiuso temporaneamente via Mercatovecchio al traffico, dopo aver dato il via a nuove forme sperimentali di teatro, dopo aver riprostinato i consigli di quartiere a spese zero, la giunta Fontanini e il suo staff si apprestano a salutare il 2018, l'anno che li ha visti trionfare sulle sinistre. Nel frattempo, gli sconfitti, il Pd, per cinque lunghi mesi hanno vissuto di soli comunicati stampa, sterili interrogazioni e manifestazioni congiunte con centri sociali e circoli Arci. Nemmeno una proposta costruttiva, neppure uno sforzo che sia andato al di là di qualche attacco sui social network, comodamente sdraiati in vestaglia e pantofole (vedi foto) sulle  panchine pubbliche. Enzo Martines (vedi foto), su Facebook, cita Pietro Angela "Non dimenticando mai che se si ha la fortuna di poter vivere meglio di altri, allora si ha il dovere di adoperarsi con il massimo delle energie: è per questo che i progetti sono lo specchio della nostra migliore età. Questa è l’idea che mi sono fatto io, a questo punto della mia vita e all’alba del 2019. Non conta il calendario, ma il tempo delle idee e dell’impegno" mentre Alessandro Venanzi (vedi foto) scopre l'acqua calda “Solo quando è buio riesci a veder le stelle” (Cit). Buon Natale a tutti!".

Responsabilit� dell'utente

Ogni opinione espressa dai lettori attraverso i commenti agli articoli � unicamente quella del suo autore, che si assume ogni responsabilit� civile, penale e amministrativa derivante dalla pubblicazione del materiale inviato. L'utente, inviando un commento, dichiara e garantisce di tenere "Il Perbenista" manlevato ed indenne da ogni eventuale effetto pregiudizievole e/o azione che dovesse essere promossa da terzi con riferimento al materiale divulgato e/o pubblicato. Tutti i contributi testuali, video, audio fotografici da parte di ogni autore/navigatore sono da considerarsi a titolo gratuito.
Lascia un commento Sei Umano?

Scrivici a:

perbenista@gmail.com
PUBBLICITÀ