il Perbenista
si è rifatto
il look
Notizie flash
MENTRE LA PROCURA APRE UN'IDAGINE, IL CAPO DELLO STATO NOMINA IL DIRETTORE DELLA CASA DI RIPOSO DI PALUZZA CAVALIERE DEL LAVORO

ATTACCO FAKE DELLA STAMPA ROSSA AL PERBENISTA

Il Messaggero Veneto di oggi, in cronaca di Udine, commette un incredibile autogoal mostrando tutta la sua faziosità e antipatia verso il nostro blog di libera informazione. Andiamo con ordine. In sala, durante il consiglio comunale è presente la giornalista Giulia Zanello che firma un articolo dedicato al vice sindaco Loris Michelini. Poi a metà consiglio abbandona Palazzo D'Aronco. Prima dell'interrogazione del consigliere comunale Enrico Bertossi su i "Rapporti con Confcommercio, Udineidea e le associazioni di via", il presidente del consiglio comunale Enrico Berti ordine di interrompere il collegamento streaming e invita pubblico e stampa ad uscire dall'aula. Due ore dopo il termine del consiglio l'edizione on line del Messaggero Veneto esce già con il titolo "Porte chiuse per Belviso - Franz: non sappiamo se scrive lui per il Perbenista". Ma chi ha passato le notizie sul contenuto di una interrogazione a porte chiuse al Messaggero Veneto e perchè l'articolo viene firmato con la sigla R.C. (vedi foto), che vuol dire Redazione Cronaca? Perchè al Messaggero non si vuole dire chi abbia materialmente scritto il pezzo, eccetto un giornalista che ci confida di essere già stato scritto prima della fine del consiglio a più mani? Non solo. Nell'articolo compare un occhiello in neretto con scritto "Il consigliere Bertossi interroga su una associazione che si dice vicina al Comune". Altro autogoal. Nell'interrogazione questo quesito non appare da nessuna parte e neppure nel testo stesso dell'articolo; quindi qualcuno ha voluto deviare dolosamente l'attenzione dei lettori.