il Perbenista
si è rifatto
il look
Notizie flash
IL VICE PRESIDENTE DE LA QUIETE SMASCHERA IL DIRETTORE GENERALE GUARNERI

DE TONI DIFENDE I TRANS DA UNA UDINE FASCISTA E OSCURANTISTA

Diversi incontri, diversi punti di vista, diversi modi di raccontare la violenza di genere in occasione del ”TDOR - Transgender day of remembrance” (20 novembre) e della “Giornata internazionale per l'eliminazione della violenza contro le donne” (25 novembre). Venerdì 16 novembre, ore 16:00 (Sala Gusmani, Palazzo Antonini): Mammaaa! I bambini testimoni della violenza familiare. Apertura dei lavori Alberto F. De Toni, Magnifico Rettore dell’Università di Udine (vedi foto), introduce Valeria Filì, Ordinaria di Diritto del lavoro Università di Udine. Martedì 20 novembre, ore 18:00 (Aulta T4, Toppo Wassermann): La giornata mondiale del fanciullo trans; Associazione Universitaria Iris, Arcigay, Lune - Alfi. martedì 20 novembre, ore 18:30 (piazza di Cavana, Trieste): TDOR - Transgender Day of Remembrance, Veglia per ricordare le vittime della violenza transfobica. Contro le recenti politiche oscurantiste delle istituzioni, rivendichiamo la libertà di autodeterminarci. Intanto per il 24 novembre in Borgo Stazione è previsto un corteo organizzato da coordinamenta transfemminista di Udine e il sostegno esterno del Pd che dichiara questi punti: Udine non è una città pericolosa o violenta. Le strade sicure le facciamo noi che le viviamo, non vigilanti armati, pubblici o privati. Denunciamo le politiche securitarie che strumentalizzano la violenza di genere per imporre un controllo fascista e identitario sulle nostre vite. Partiremo da Borgo Stazione, luogo simbolo di strumentalizzazioni politiche liberticide come l'istituzione di ronde e il recente coprifuoco ai negozi del quartiere.La Coordinamenta Transfemminista di Udine invita alla partecipazione a questo corteo organizzato dal basso, antirazzista, antifascista, antisessista".