• Home > Gossip > RIFORMA DELLA SANITA': SARO UMILIA RICCARDI
  • stampa articolo

    RIFORMA DELLA SANITA': SARO UMILIA RICCARDI

    1701A

    Solo alcuni giorni apparve una nota Ansa in cui si leggeva: «Abbiamo espresso al presidente Fedriga e all’assessore Riccardi la nostra disponibilità a ragionare su nuovi modelli di governance della sanità regionale, a patto però che non si torni a una divisione tra ospedali e territorio che andrebbe nella direzione opposta alle esigenze dei cittadini del Friuli Venezia Giulia». È quanto dichiarano per le segreterie regionali di Cgil, Cisl e Uil, Villiam Pezzetta, Luciano Bordin e Giacinto Menis, al termine dell’incontro odierno con la Giunta, chiesto per un confronto approfondito sulle ipotesi di riforma tracciate dai “saggi”, alla presenza anche delle categorie del lavoro pubblico e dei pensionati. Ma l'assessore tecnico alla Sanità, Riccardo Riccardi (Forza Italia) per tutta la campagna elettorale e la fine del mandato Serracchiani si ripeteva affermando: «Il vero problema sta in una riforma sanitaria che ha svuotato di risorse gli ospedali senza attrezzare adeguatamente le strutture territoriali e soprattutto senza fornire un'informazione adeguata e capillare alla cittadinanza circa i nuovi referenti territoriali da contattare in caso di malore. Purtroppo la logica che emerge è questa: se il paziente si rivolge all'ospedale invece che al territorio, si arrangi e aspetti. E i fatti dimostrano che il vero fallimento sta negli accessi, dalla medicina di base agli esami specialistici al Pronto Soccorso. Noi non ci rassegnamo alla bandiera bianca e non accettiamo la fanfara mediatica sui tronfi di una riforma che ha devastato la nostra sanità. Se il sistema non è ancora collassato su se stesso è solo grazie alla professionalità, alla dedizione e alla passione di medici e infermieri che quotidianamente cercano di garantire il diritto sacrosanto all'assistenza sanitaria nonostante una riforma che ha messo in ginocchio l'intero settore». Anacronistico tornare alla separatezza tra ospedale e territorio
    Giorgio Sirotti, presidente del Co.Re.APS (Coordinamento Regionale delle Associazioni delle Professioni Sanitarie, che rappresenta in Friuli Venezia Giulia) che comprende 13 Associazioni dei lavoratori della sanità, pari a oltre il 70 per cento dei professionisti del settore, nel corso degli Stati Generali della sanità convocati dall’amministrazione regionale per illustrare i nuovi modelli di governance del sistema sanitario ha spiegato chiaramente che l'idea di Riccardi di dividere gli ospedali dal terriorio è un'idea quanto mai anacronistica  che penalizza il dialogo e la collaborazione fra i sistemi. Insomma, nonostante l'invenzione dei saggi, i tanti post su Facebook e i proclami di Sandra Savino, la riforma della Sanità Fedriga ha finito per andare in direzione totalmente opposta a quella a lungo disegnata e proposta dal tecnico Riccardi e per assomigliare incredibilmente a quella ipotizzata solo pochi mesi fa dall'ex consigliere regionale Giovanni Barillari (attualmente assessore a Udine). Un vero smacco quello compiuto dal coordinatore regionale di Progetto Fvg Ferruccio Saro (in foto con Zanin e Riccardi) che dopo aver silurato Riccardi dalla corsa a governatore e dopo avergli imposto di ricoprire la delega alla Sanità invece di quella ale infrastrutture adesso gli boccia la riforma imponendone una totalmente opposta. A questo punto per il "vice governatore esterno" Riccardo Riccardi non sarà facile continuare a camminare a testa alta per palazzo Oberdan, dopo non essere riuscito neppure a firmare la sua riforma.


     

      

Responsabilit� dell'utente

Ogni opinione espressa dai lettori attraverso i commenti agli articoli � unicamente quella del suo autore, che si assume ogni responsabilit� civile, penale e amministrativa derivante dalla pubblicazione del materiale inviato. L'utente, inviando un commento, dichiara e garantisce di tenere "Il Perbenista" manlevato ed indenne da ogni eventuale effetto pregiudizievole e/o azione che dovesse essere promossa da terzi con riferimento al materiale divulgato e/o pubblicato. Tutti i contributi testuali, video, audio fotografici da parte di ogni autore/navigatore sono da considerarsi a titolo gratuito.
Lascia un commento Sei Umano?

Scrivici a:

perbenista@gmail.com
PUBBLICITÀ