il Perbenista
si è rifatto
il look
Notizie flash
ESCLUSIVO: SCOPPIA SANITOPOLI FVG: TUTTI I NOMI

AVVISATE I NONNI COMUNISTI CHE LA GUERRA E' FINITA

Siamo nel 2018, sono passati decenni dal fascismo; fino a pochi mesi fa il centrosinistra ha governato l'Italia, il Friuli Venezia Giulia e la città di Udine. Oggi, sprovvista di argomenti e ridotta ormai a percentuali minime, quel che resta della sinistra si rende ridicola invocando continuamente lo spauracchio del fascismo e risuscitando cori partigiani e associazioni di reduci. Una libreria del centro di Udine decide di trasformarsi in una sede di partito allestendo le proprie vetrine con richiami agli anni di piombo e al comunismo. Così, la signora Maria Lucis, il segretario cittadino dei bersaniani Marco Cucchini, la consigliera comunale Sara Rosso, il presidente dell'Anpi Elvio Ruffino (ex deputato Pci) si danno appuntamento sulle pagine Facebook per screditare dei giovani politici "contemporanei" come Matteo Salvini e Massimiliano Fedriga. Si legge sul profilo di Maria Lucis (vedi foto): "E senti Salvini, e vedi Fedriga e Conte e poi.. all'improvviso vai alla presentazione di un libro sulla Resistenza scritto da un " ragazzino" di 33 anni Fabio Marson(bello come il sole e bravo come pochi. E poi senti il Coro Popolare della Resistenza, vedi Aida che lo dirige vedi le lacrime di orgoglio e commozione negli occhi di tua figlia Sara. E infine incontri i compagni e le compagne che con affetto e discrezione ti chiedono come stai e ti invitano a " tenere duro", E alla fine capisci che non può essere tutto perduto, che c'e, senza ombra di dubbio, ancora speranza in questo paese. ANRIFASCISTA SENPRE - ORA E SEMPRE RESISTENZA".