• Home > Gossip > ENPA UDINE: ENTE NAZIONALE PROTEZIONE AMICI
  • stampa articolo

    ENPA UDINE: ENTE NAZIONALE PROTEZIONE AMICI

    1651A

    A Udine in via Lumignacco di fronte al Rifugio del cane, gestito dall'Enpa, vi è un'area recintata con un cartellone ingiallito (vedi foto) dove sorge l'ennesima opera pubblica lasciata incompiuta. Un'altra cattegrale nel deserto. Committente è l'Enpa Provinciale di Udine, impresa esecutrice Costruzioni Del Bianco. I lavori cominciati nel settembre del 2016 si sono improvvisamente bloccati dopo un anno e ancor oggi è tutto fermo. Grazie ad un importante finanziamento regionale di circa 400mila euro, alle offerte dei sostenitori e al generoso contributo del gruppo Danieli sono stati raccolti quasi 1.600.000 euro. Peccato però che il solo importo del primo lotto era pari a quella cifra, mentre l'importo totale ammonta a 2.600.000 euro. Progettista dei lavori l'architetto Carlo Mingotti, casualmente marito di Camilla Benedetti e architetto di fiducia della ditta Del Bianco. Dato l'importo dei lavori (2.600.000 euro) e il cofinanziamento della Regione Fvg, l'Enpa Udine avrebbe dovuto procedere ad una gara pubblica con procedura aperta o quanto meno ad una procedura negoziata. Invece l'Enpa ha avviato una trattativa privata scegliendo arbitrariamente le aziende da invitare senza alcun tipo di pubblicità e tralasciando note imprese locali. Da quanto hanno riferito alcune delle aziende partecipanti, poi rimaste fuori, la ditta Del Bianco vista la mancanza dei fondi necessari avrebbe dichiarato in fase di gara che avrebbe sostenuto i costi ed aspettato di recuperarli quando l'Enpa fosse riuscita ad ottenerli. Ma così, ovviamente non è stato. Ad far lievitare tempi e costi della progettazione anche l'ipotesi di gabbie con riscaldamento a pavimento (ovviamente bocciate) e mancanza di finestre a sufficienza. Ma quanti animali, quanti e gatti l'Enpa di Udine avrebbe potuto salvare o aiutare con oltre un milione di euro dal 2016 ad oggi?

Responsabilità dell'utente

Ogni opinione espressa dai lettori attraverso i commenti agli articoli è unicamente quella del suo autore, che si assume ogni responsabilità civile, penale e amministrativa derivante dalla pubblicazione del materiale inviato. L'utente, inviando un commento, dichiara e garantisce di tenere "Il Perbenista" manlevato ed indenne da ogni eventuale effetto pregiudizievole e/o azione che dovesse essere promossa da terzi con riferimento al materiale divulgato e/o pubblicato. Tutti i contributi testuali, video, audio fotografici da parte di ogni autore/navigatore sono da considerarsi a titolo gratuito.
Lascia un commento Sei Umano?

Scrivici a:

MARCO BELVISO
CASELLA POSTALE
N°30 UDINE CENTRO
perbenista@gmail.com
PUBBLICITÀ
PUBBLICITÀ
PUBBLICITÀ