**
  • Home > Gossip > TARVISIO: IL CUOCO E LA SUA RICCIOLA MODELLA
  • stampa articolo

    TARVISIO: IL CUOCO E LA SUA RICCIOLA MODELLA

    1635A

    Il ristoratore Francesco Baraldo Sano, titolare del ristorante L'Altro Gusto di Tarvisio, giovedì 19 luglio ha postato su Facebook la fotografia di un enorme pesce, che lui dichiara essere una ricciola mediterannea di 22,9kg (vedi foto), appoggiato su dei tovaglioli nel prato di un giardino assolato. Il vanto ben presto ha lasciato spazio alla polemica e la rete si è divisa fra fans del ristoratore e igienisti. Quanto è igienico e salutare, a fine luglio, sdraiare una pesce surgelato su un prato d'erba a 30° fra le mosche e il polline? Punto nel vivo ed allarmato da alcuni commenti e post critici il cuoco fotografo ha immediatamente replicato con queste esatte parole: "No caro...le regole del nostro manuale HCCP sono state rispetta in tutto e per tutto! Il pesce è stato tenuto a temperatura ideale , lavato , squamato, eviscerato, nuovamente lavato, sfilettato, sporzionato, asciugato, messo sottovuoto, posizionato in abbattitore dove resterà per 24 ore invece delle canoniche 15 a -35 gradi, poi stoccato con data di confezionamento. Dunque la prassi e stata rispettata. Il pesce è rimasto fuori dalla cella frigo per il solo tempo necessario alla fotografia ed adagiato sul prato su dei tovaglioli puliti con sotto dei tappi di plastica di teglie da gastronomia. E’ presente anche il documento di provenienza. Pesce acquistato e recapitato dalla Metro Udine". Noi non sappiamo se questa procedura sia stata rispettata anche se, per ovvie ragioni temporali, siamo molto scettici e, comunque, non riteniamo igienico, esporre al caldo del sole su un prato di erba un pesce da far consumare in ristorante; è infatti lo stesso Francesco Baraldo che scrive testualmente "La foto l'ho fatta io ed era presente mia moglie e la loro zia oltre che ai miei dipendenti ed altri ospiti che poi hanno colto l'occasione per farsi fotografare anche loro." Tuttavia seguendo le indicazioni dello stesso Baraldo abbiamo chiamato il rivenditore fiducia che ci ha detto che ricciole di quella dimensione difficilmente in questo periodo provengono dal meditarraneo ma più facilmente dall'atlantico. Nel frattempo alcuni cittadini hanno fatto un esposto ai Nas e agli enti preposti all'igiene e alla profilassi alimentare.

Responsabilit� dell'utente

Ogni opinione espressa dai lettori attraverso i commenti agli articoli � unicamente quella del suo autore, che si assume ogni responsabilit� civile, penale e amministrativa derivante dalla pubblicazione del materiale inviato. L'utente, inviando un commento, dichiara e garantisce di tenere "Il Perbenista" manlevato ed indenne da ogni eventuale effetto pregiudizievole e/o azione che dovesse essere promossa da terzi con riferimento al materiale divulgato e/o pubblicato. Tutti i contributi testuali, video, audio fotografici da parte di ogni autore/navigatore sono da considerarsi a titolo gratuito.
Lascia un commento Sei Umano?

Scrivici a:

perbenista@gmail.com
PUBBLICITÀ