• Home > Gossip > LA SANITA' REGIONALE COPRE IL MALTRATTAMENTO ANIMALE
  • stampa articolo

    LA SANITA' REGIONALE COPRE IL MALTRATTAMENTO ANIMALE

    1634A

    Dopo varie segnalazioni di cittadini privati ed associazioni animaliste, come abbiamo già ampiamente raccontato, il direttore generale del Servizio Veterinario Pubblico Manlio Palei, su indicazione dell'assessore regionale alla sanità Riccardo Riccardi, ha attivato i dirigenti sanitari veterinari della Aas 4 per il sequestro di vari conigli maltrattati. Questi conigli passati al vaglio dei potenti veterinari pubblici Bruno Dolso e Stefano Brisinello sono stati descritti in buona salute e in stato di relativo benessere e consegnati al centro di recupero della fauna selvatica di Campoformido. Allo stato attuale risultano essere stati consegnati senza alcun avviso pubblico nelle ore imminenti al sequestro almeno 4 cuccioli a persone la cui identità non è data sapere; cuccioli che secondo dei veterinari liberi professionisti da noi interpellati dopo una visita ai conigli recuperati dal centro di Campoformido risultano essere stati separati troppo rapidamente (ancora in fase di allattamento) dalla madre. Alcuni conigli femmine risultano palesemente gravide ad insaputa dei veterinari pubblici che hanno provveduto alle visite ante e post sequestro; alcuni conigli risultano in stato di denutrizione, alcuni vistosamente feriti e lesionati alle orecchie, uno di essi (vedi foto) con un importante e datata frattura ossea alla zampa. Tutti estremamente sporchi. A questo punto ciò che viene lecito chiedersi, con tutto il rispetto per i veterinari pubblici e la struttura sanitaria, è se a visitare i conigli siano stati dei veterinari incompetenti oppure se abbiamo volutamente omesso di raccontare la verità sullo stato delle cose. La vicenda appare ancora più grave poichè seguita direttamente dall'assessore regionale alla sanità Riccardo Riccardi che ha partecipato alle varie comunicazioni via mail. Non va dimenticato che il benessere degli animali è legge garantita dallo Stato Italiano e dalla deontologia ed etica veterinaria. Non dimentichiamo neppure che i veterinari pubblici e ancor più quelli dirigenti, sono legittimamente e profumatamente pagati da noi cittadini tramite la Regione Fvg.

Responsabilità dell'utente

Ogni opinione espressa dai lettori attraverso i commenti agli articoli è unicamente quella del suo autore, che si assume ogni responsabilità civile, penale e amministrativa derivante dalla pubblicazione del materiale inviato. L'utente, inviando un commento, dichiara e garantisce di tenere "Il Perbenista" manlevato ed indenne da ogni eventuale effetto pregiudizievole e/o azione che dovesse essere promossa da terzi con riferimento al materiale divulgato e/o pubblicato. Tutti i contributi testuali, video, audio fotografici da parte di ogni autore/navigatore sono da considerarsi a titolo gratuito.
Lascia un commento Sei Umano?

Scrivici a:

MARCO BELVISO
CASELLA POSTALE
N°30 UDINE CENTRO
perbenista@gmail.com
PUBBLICITÀ
PUBBLICITÀ
PUBBLICITÀ