il Perbenista
si è rifatto
il look
Notizie flash
LUNEDI' 10 FEBBRAIO ORE 19 IL CIRCOLO "F.T.MARINETTI - ROTTA FUTURA" SARA' A CIVIDALE AL CAFFE' SAN MARCO

DAL SOGNO ROMOLI ALL'INCUBO ZANIN

Il duo Sandra Savino - Riccardo Riccardi ha voluto indicare per Forza Italia il nome di Pier Mauro Zanin a Presidente del Consiglio Regionale andando contro ogni logica di rispetto verso Ettore Romoli. L'indicazione di Romoli partiva da precise indicazioni: Romoli era un uomo di lunga esperienza regionale e parlamentare, Zanin è al suo primo mandato. Romoli rappresentava l'ala critica della gestione Savino - Riccardi, Zanin con il Patto della Porchetta si è dimostrato un perfetto colonnello dell'attuale classe dirigente azzurra. Romoli era stato due volte sindaco di un comune capoluogo come Gorizia, Zanin è stato sindaco di un paesello di poche anime come Talmassons. Romoli rappresentava l'area di Gorizia, visto che Riccardi copriva Udine e Savino Trieste, Zanin rappresenta la stessa area (medio Friuli di Riccardi). Romoli era stimato per il suo equilibrio da tutte le forze politiche, Zanin diventa Presidente del Consiglio da capogruppo di Forza Italia. Romoli era stato condiviso da tutto il partito, Zanin si è autoimposto contro la volontà di diversi colleghi.