**
  • Home > Gossip > LEONARDUZZI SPIN DOCTOR DI RICCARDI E ZANIN
  • stampa articolo

    LEONARDUZZI SPIN DOCTOR DI RICCARDI E ZANIN

    98l

    Dopo il Patto di Pasian di Prato fra i fedelissimi di Sandra Savino, la parola d'ordine è sopravvivere all'opa leghista. Così chi ha una poltrona deve tenersela ben stretta e chi ancora ne è sprovvisto deve andare a metterci un cappello. Non importano i programmi, non importa l'ideologia, non importa l'esistenza di una base. Così se quasi tutti gli eletti azzurri in parlamento e in Regione chiedono a Berlusconi di rinnovare la fiducia alla ccordinatrice regionale, i due assessori esterni vivono quotidianamente il timore del "ricatto" degli eletti. Insolito il ruolo di "vice governatore esterno" Riccardo Riccardi (vedi foto); ancora più insolito il fatto che da assessore alle infrastrutture era considerato un tecnico, adesso da assessore alla sanità diventa un politico. E che dire della milanese Tiziana Gibelli ad oggi ancora sconosciuta in quasi tutti gli ambienti della cultura regionale? Pier Mauro Zanin, da navigato ex dc sa come muoversi in un gruppo di improvvisati e dopo essersi auto proclamato capogruppo di Forza Italia, nello stesso gruppo che lui guida si dice si sia auto proclamato successore di ettore Romoli alla presidenza del consiglio regionale, in quanto il più votato. In questo modo da un'accellerata alla scalata del partito regionale, mentre Riccardo Riccardi cerca disperatamente di gestire l'informazione, ora imbavagliando i dirigenti medici, ora cercando qualche addetto alla comunicazione in grado di offuscare l'immagine dei propri avversari e concorrenti. Non è segreto il tentativo di avvicinare a se i due consiglieri comunali di Prima Udine per costringere poi Fontanini a far sostituire qualche assessore o a farli dimettere da consiglieri comunali facendo subentrare i primi dei non eletti. Fra i papabili nuovi addetti di segreteria nel gruppo regionale o più probabilmente nello staff del prossimo Presidente del consiglio regionale, se di Forza Italia, gira il nome di Gianfranco Leonarduzzi (in foto con Riccardi). Il gruppo di Forza Italia potrà contare su sette addetti di segreteria e attualmente l'unico assunto è il preparatissimo capo segreteria Pascazio; lo staff del Presidente del Consiglio regionale potrà contare su altre tre figure. Piazzate quasi ancora prima dei rispettivi assessori le coccolatissime Fanny Codarin (presso Riccardi) e Noeni Bet (presso Gibelli).

Responsabilit� dell'utente

Ogni opinione espressa dai lettori attraverso i commenti agli articoli � unicamente quella del suo autore, che si assume ogni responsabilit� civile, penale e amministrativa derivante dalla pubblicazione del materiale inviato. L'utente, inviando un commento, dichiara e garantisce di tenere "Il Perbenista" manlevato ed indenne da ogni eventuale effetto pregiudizievole e/o azione che dovesse essere promossa da terzi con riferimento al materiale divulgato e/o pubblicato. Tutti i contributi testuali, video, audio fotografici da parte di ogni autore/navigatore sono da considerarsi a titolo gratuito.
Lascia un commento Sei Umano?

Scrivici a:

perbenista@gmail.com
PUBBLICITÀ