il Perbenista
si è rifatto
il look
Notizie flash
VIDEOTELEBLOG - IL NUOVO CANALE YOUTUBE DEDICATO ALLE INCHIESTE

RICCARDI PENSI ALLA SANITA' INVECE CHE A FORZA ITALIA

Occuparsi di sanità è una cosa seria e non è possibile farlo senza uno staff adeguato e con la testa impegnata a seguire la scalata alla gerarchia di Forza Italia. Prima regola: fare decreti e non post su Facebook. L'assessore Riccardo Riccardi si affida ad infantili immagini con cuoricini (vedi foto) per invitare il popolo friulano a donare sangue. Compito questo, già svolto egregiamente dalle due associazioni dei donatori di sangue. Ciò che invece Riccardi non ha ancora capito è che deve impegnarsi a far funzionare la macchina burocratica di cui è a capo e non il volontariato. Riccardi dovrebbe immediatamente smettere di perdere tempo andando ad inutili tagli di nastri e visite ai musei delle frecce tricolore e pensare maggiormente al riordino del modello organizzativo della donazione di sangue all'interno della medicina trasfusionale. Inoltre, occorre attivarsi subito per rendere accessibile una interfacciabilità fra sistema informativo regionale e quello delle varie associazioni affinchè diventi possibile comunicare in tempo reale e senza far fare business a chi pensa più all'informatica che alla sanità. Dai donatori, infuriati con l'assessore alla Sanità, arriva un messaggio forte e chiaro: "Precludere ai donatori volontari di sangue la possibilità di poter donare anche senza prenotazione come è sempre stato fino ad ora ha provocato la sollevazione dei donatori disposti a rinunciare alla gita domenicale  per compiere un grandissimo atto di generosità e solidarietà quale la donazione di sangue, rischiando di far passare il messaggio che si possa rinunciare a una parte di donazioni".