**
  • Home > Gossip > LA SINISTRA MALEDUCATA CHE ROSICA ED OFFENDE FONTANINI
  • stampa articolo

    LA SINISTRA MALEDUCATA CHE ROSICA ED OFFENDE FONTANINI

    1523A

    Il centrosinistra udinese ancora non ha digerito la sconfitta alle recenti elezioni comunali e vigliaccamente dai profili Facebook attacca il nuovo sindaco di Udine Pietro Fontanini e la nuova maggioranza. Recentemente il primo cittadino ha risposto ad una provocazione mediatica di un immigrato senegalese che si augurava di poter tornare in Senegal, offrendosi di pagargli il biglietto aereo. Naturalmente la sinistra, abituata a pagare con i soldi della collettività e mai di tasca propria si è sentita superata nell'intelligenza del gesto umanitario ed è partita con una raffica di insulti da parte di quel che resta dei suoi vertici. Enzo Martines scrive su Facebook: "Paga lui: il sindaco risponde a una provocazione di un ragazzo africano, tirando fuori il portafoglio e proponendo di pagare il biglietto aereo di sola andata, perché torni a casa. Parliamo così al bar, ci piace fare battute, magari pesanti o un po’ sgradevoli, “per ridere”. Ma mettere in piedi una trattativa attraverso le pagine del giornale locale con un venditore di strada, ostentando i propri euro, mi pare una cosa arrogante che si carica anche delle sfumature del disprezzo. Peccato, perché non abbiamo nessun bisogno che il primo cittadino alimenti questo tipo di sentimenti. Proprio no." Immediato il commento di un altro ormai ex consigliere comunale del Pd, Claudio Freschi: "Purché il viaggio sia di sola andata: parole che malcelano il sollievo per essersi così liberati da una persona sgradita. Il neo Sindaco preferisce una facile retorica xenofoba e sprezzante, ritenendo di far eco al suo elettorato, ancora in 'luna di miele'...Sorvolo pudicamente su quanto un certo frasario sia consono al ruolo di Sindaco..Osservo solo che, quando dalla facile retorica demagogica si deve passare alla gestione responsabile di un problema possono emergere contraddizioni anche molto forti, come è successo a Gorizia e Trieste. Dalla incapacità di affrontare effettivamente le questioni all'acuirsi di tensioni che la città, finora, non ha conosciuto, alla violazione dei diritti umani. Noi saremo lì a evidenziare le contraddizioni e, magari, l'impotenza di un approccio che potrebbe, in definitiva, minare proprio le condizioni della sicurezza che vuole tutelare". Stesso tono, inutile dire, anche nelle infelici battute del segretario provinciale di Sinistra Italiana/Leu, Andrea Sandra: "E se fosse Bubba a pagare il biglietto di sola andata a Fontanini per il Senegal? Se si scambiassero i ruoli almeno quel tanto per far capire meglio, al secondo, la differenza, se c’è, tra “scappati dalla guerra” e migranti economici? Mica per cattiveria, a scopo didattico. Hai visto mai che ci risparmieremmo per il futuro battute da bar in cambio di una buona amministrazione?" Ma perchè la sinistra ha tanto a cuore che questi poveri immigrati restino in Friuli invece che tornare a casa propria? Per umanità o per convenzienza di quei tanti centri di accoglienza gestiti da cooperative ed associazioni che lucrano sull'ospitalità a profughi e immigrati, a spese dei cittadini italiani?

Responsabilit� dell'utente

Ogni opinione espressa dai lettori attraverso i commenti agli articoli � unicamente quella del suo autore, che si assume ogni responsabilit� civile, penale e amministrativa derivante dalla pubblicazione del materiale inviato. L'utente, inviando un commento, dichiara e garantisce di tenere "Il Perbenista" manlevato ed indenne da ogni eventuale effetto pregiudizievole e/o azione che dovesse essere promossa da terzi con riferimento al materiale divulgato e/o pubblicato. Tutti i contributi testuali, video, audio fotografici da parte di ogni autore/navigatore sono da considerarsi a titolo gratuito.
Lascia un commento Sei Umano?

Scrivici a:

perbenista@gmail.com
PUBBLICITÀ