il Perbenista
si è rifatto
il look
Notizie flash
AVETE INFO SU LA QUIETE: CONTATTATECI AL 3421597159

LUCA VIGNANDO DISTRUGGE IL M5S: MAI COSI' MALE

In Friuli Venezia Giulia il Movimento 5 Stelle ottiene l'11% arrivando nettamente alle spalle del centrodestra (57%) e del centrosinistra (27%). Nella circoscrizione provinciale di Udine dove i dirigenti del Movimento decidono di far partecipare invece che 18 candidati come previsto solo 7, raggiungono il 6% affossando tutto il voto regionale. Il consigliere regionale uscente Cristian Sergo, dopo cinque anni di aula, si ferma a 550 voti; gli altri uno peggio dell'altro se si tiene conto della ampiezza del collegio elettorale. Renata Zago 400 voti, Marco Lizzi 320, Luca Vignando 270, Elena Klavora 175, Michele Lisco 165 voti, Fleris Parente 115 voti. A Udine, Pompea Capozzi, candidato sindaco grillino, ottiene poco più dell'8% . Fra gli artefici di questo disastro che mette in forte difficoltà la credibilità del M5S alla vigilia del nuovo governo nazionale, Luca Vignando (vedi foto) e quattro pensionati invidiosi. Una lista volutamente monca alle regionali per favorire i pochi candidati e un candidato sindaco tuttora ignoto alla maggioranza degli udinesi.