• Home > Gossip > MARTINES E COMPAGNI ORMAI VEDONO NERO
  • stampa articolo

    MARTINES E COMPAGNI ORMAI VEDONO NERO

    1455A

    Qualunque occasione è buona per la sinistra per manifestare pubblicamente la propria presunta superiorità politica e morale. Così la dichiarazione del candidato sindaco Fontanini secondo cui la città di Udine è nota alla cronaca nazionale più per il caso Eluana Englaro che per aspetti turistici o culturali ha dato il via agli attacchi strumentali di Enzo Martines e ai suoi partigiani rossi. Del caso Englaro se ne parla dalla morte di Eluana ma puntualmente ad ogni elezioni politica il Pd e quel che resta della sinistra ne fanno un uso strumentale. Appena un mese fa durante i comizi politici del Pd, Tommaso Cerno, candidato al senato si definì il difensore dei diritti civili, invitando Beppino Englaro ad un suo convegno con tanto di simbolo di partito. Oggi, il neo senatore Cerno parla di riforme elettorali e di segreterie politiche ma di diritti civili non fa parola. Enzo Martines posta un suo attacco alle parole di Pietro Fontanini che vanno oltre una semplice risposta a quanto dichiarato dal concorrente e subito i suoi "compagni" di avventura si lanciano in commenti duri ed offensivi. Molti di loro hanno il profilo comune (vedi foto) con il logo "qui abita un'antifascista"; Gabriella Martinuzzi, per citare un commento a caso scrive: "Le dichiarazioni di Fontanini sono vergognose! Specula sul dolore della famiglia Englaro e di tutte quelle che condividono lo stesso dolore. Come tutti i leghisti non fa altro che usare toni beceri e infamanti per attirare su di sè l'attenzione: si vede che non ha altri argomenti". Maria Lucis, altra "antifascista" definisce, senza alcuna ragione, fra i commenti "Berlusconi orrendo". Eccessivo, trattandosi del cuore di una campagna elettorale, l'editoriale del caporedattore del Messaggero Veneto, Paolo Mosanghini, che esordisce in prima pagina con il titolo: "Provocazione che non si può accettare passivamente". Più che del caso Eluana, Enzo Martines e quanti oggi sono intervenuti in questa drammatica vicenda, farebbero bene a ricordare agli elettori udinesi quanti compagni con la tessera del Pd ne trassero beneficio professionale ciascuno nel rispettivo settore.

Responsabilità dell'utente

Ogni opinione espressa dai lettori attraverso i commenti agli articoli è unicamente quella del suo autore, che si assume ogni responsabilità civile, penale e amministrativa derivante dalla pubblicazione del materiale inviato. L'utente, inviando un commento, dichiara e garantisce di tenere "Il Perbenista" manlevato ed indenne da ogni eventuale effetto pregiudizievole e/o azione che dovesse essere promossa da terzi con riferimento al materiale divulgato e/o pubblicato. Tutti i contributi testuali, video, audio fotografici da parte di ogni autore/navigatore sono da considerarsi a titolo gratuito.
Lascia un commento Sei Umano?

Scrivici a:

MARCO BELVISO
CASELLA POSTALE
N°30 UDINE CENTRO
perbenista@gmail.com
PUBBLICITÀ
PUBBLICITÀ
PUBBLICITÀ