il Perbenista
si è rifatto
il look
Notizie flash
PRESTO LA RELAZIONE GIURATA DEL DOTT. FABIO ZULIANI

FORZA ITALIA CANDIDA SINDACO UN NOME DI SINISTRA

Era il 27 dicembre 2017 quando Enrico Bertossi dalle prime pagine del Messaggero Veneto attaccava duramente l'allora vice coordinatore regionale vicario di Forza Italia Massimo Blasoni: "Con Fontanini il centrodestra perderà di nuovo le elezioni e la colpa è soprattutto del vicecoordinatore regionale di Forza Italia, Massimo Blasoni". Bertossi nei giorni successivi si spinge oltre accusando Blasoni di essere stato per anni il responsabile delle sconfitte del centrodestra Udine. Dopo essere stato il braccio destro di Riccardo Illy  e in giunta con Franco Iacop, Ludovico Sonego e Roberto Cosolini, Enrico Bertossi sostiene con forza i due mandati di Furio Honsell e per questo viene premiato da Debora Serracchiani con la presidenza di Informest. Poche ore fa il coordinatore provinciale di Forza Italia Ferruccio Anzit, ascoltato il parere del sindaco di Pasian di Prato Andrea Pozzo incorona Enrico Bertossi candidato sindaco del centrodestra silurando Pietro Fontanini. La notizia crea non poco scompiglio fra gli alleati del centrodestra, in particolar modo fra Fratelli di Italia e la Lega, già impegnati nella raccolta di firme su Fontanini. Ugo Falcone coordinatore cittadino di Fratelli di Italia tuona dalle colonne del Messaggero Veneto: "Se il candidato sindaco non dovesse essere Fontanini, Fratelli di Italia correrà da sola", notizia che suscita l'ilarità di Enrico Bertossi.